Vetrina internazionale per i Musei di Maremma alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum

NewTuscia – GROSSETO – Tanti visitatori e grande interesse per lo stand dei Musei di Maremma allestito alla 22esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, che si è svolta a Paestum (Sa) da giovedì 14 a domenica 17 novembre. La rete museale provinciale si è presentata insieme ai due ambiti turistici Maremma Toscana Area Sud e Maremma Toscana Area Nord. Durante i quattro giorni della Borsa è stato distribuito materiale promozionale di tutto il territorio e fornite informazioni per visitare la Maremma e i suoi musei.

Nell’ambito del programma di eventi poi i Musei di Maremma hanno presentato sabato 16 novembre  – proprio nell’anno dedicato al “turismo lento” – il progetto sulla “mobilità dolce tra i Musei”, curato per conto della rete museale dal Museo di Storia Naturale di Grosseto e cofinanziato dalla Regione Toscana. Si tratta di un progetto che, valorizzando la sentieristica certificata dalla rete toscana dei sentieri e quindi senza creare percorsi nuovi, collega tra loro con vari itinerari da percorrere a piedi, a cavallo o in bici i musei e il territorio delle diverse aree in cui è suddivisibile la Maremma.

Il progetto si collega ai progetti di “citizen science” di cui il Museo di Storia Naturale è capofila a livello nazionale. Ma oltre a queste iniziative sono stati presi contatti con importanti tour operator internazionali del settore e altre realtà turistiche e museali. “Siamo molto soddisfatti della nostra partecipazione – ha commentato Irene Lauretti presidente di Musei di Maremma – e rispettato in pieno l’obiettivo di  far conoscere tutta la Maremma Toscana in un settore culturale importante come quello del turismo archeologico.

Inoltre è stato molto positivo partecipare alla Borsa insieme ai due ambiti turistici perché in questo modo abbiamo offerto una immagine unitaria del nostro territorio e questo  rafforza ancora di più la nostra proposta”. “E’ stato un evento di altissimo livello nell’ambito del turismo archeologico internazionale – ha aggiunto Susanna Lorenzini assessore al turismo e alla cultura del Comune di Castiglione della Pescaia e che ha rappresentato l’Ambito Turistico Nord -, una vetrina davvero prestigiosa per promuovere il nostro territorio ricco di siti e musei archeologici.

Inoltre, grazie anche ad eventi come questo, possiamo sviluppare un turismo culturale che può rappresentare un volano importante anche per tutto quello che può offrire la Maremma; dalla sua costa, i borghi storici, alle risorse naturalistiche fino all’enogastronomia”. “Presentarsi a questi appuntamenti con una struttura e un gruppo compatto e ben organizzato ha molteplici vantaggi – ha spiegato il vice sindaco di Grosseto e assessore al Turismo e alla Cultura, Luca Agresti per l’Ambito turistico Sud -, ma soprattutto dà maggiore forza a un patrimonio culturale e archeologico che poche altre realtà a livello nazionale possono vantare.

E permette di veicolarlo al meglio in Italia e all’estero attraverso progetti diversificati, frutto di un proficuo lavoro di squadra. Ben vengano quindi il connubio tra soggetti diversi, come la rete museale e gli ambiti turistici, per promuovere i nostri beni culturali”. Info: www.museidimaremma.it

 

Musei di Maremma