Pd Viterbo, presentata l’iniziativa democratica

NewTuscia – VITERBO – E’ stato presentato il documento programmatico integrale Iniziativa Democratica, da parte dell’area popolare moderata e riformista del Partito Democratico capitanata da Ciambella e Fioroni, che ha rinunciato a partecipare al congresso provinciale.

Dopo aver preso le distanze da alcune scelte compiute da esponenti del PD locale, dalle passate alleanze con la destra, e aver ribadito la fiducia nella linea politica del segretario Zingaretti, sono stati esposti i punti principali del programma: risolvere la vicenda Talete, una società a rischio fallimento; mentre i sindaci di centro destra, dopo aver votato per aumentare le tariffe, scaricano tutto sulla Regione Lazio, si deve cominciare a lavorare per trovare una soluzione.

Un altro problema riguarda i trasporti: la provincia di Viterbo ha un grave problema di isolamento. Studenti e lavoratori pendolari sono costretti a passare gran parte della giornata fuori casa perché i trasporti non sono sufficienti. Anche la sanità è un problema nel viterbese. La nostra provincia infatti, risulta essere agli ultimi posti nelle classifiche di livello nazionale sui servizi sanitari. Molto spesso si è assistito ad una gestione della sanità più basata sulla politica che sul merito.

Si parla poi di sviluppo ecosostenibile, che dovrebbe essere al centro dell’agenda politica, all’interno di una provincia in cui i cittadini hanno alte aspettative. Fino ad ora nel viterbese non si è parlato né di regolamentare l’uso dei fitofarmaci e diserbanti, né si è cercato di fare qualcosa per la riapertura della centrale Enel, nonostante la proposta di riconversione ambientale.

C’è la necessità di impostate una politica basata sul merito e sulle pari opportunità. Nonostante alcune scelte del PD locale dalle quali vengono prese le distanze, l’area popolare moderata e riformista afferma che continuerà a dare il proprio contributo con proposte concrete, che guarderanno sempre al bene dei cittadini. Quindi, domenica 15 dicembre 2019 terrà un incontro pubblico dal titolo: “Costruire il futuro della Tuscia dipende solo da noi”.