Tentato suicidio a Viterbo, anziana signora apre il gas dei fornelli

NewTuscia – VITERBO – Aveva fatto testamento in cui lasciava tutto ad una associazione Onlus nell’Italia settentrionale e poi programmato di uccidersi con il gas. E’ successo ieri in via Roma, almeno secondo le prime ricostruzioni, intorno all’ora di pranzo.

Una signora anziana aveva aperto il gas dei fornelli per togliersi la vita, ma con lei, se il gesto non fosse stato impedito, sarebbe esplosa buona parte dell’edificio in cui abita. All’arrivo delle forze dell’ordine la porta è stata trovata socchiusa e la donna semi-svenuta trasportata subito a Belcolle.

Sul posto oltre al personale del 11, anche vigili del fuoco e carabinieri per la messa in sicurezza dell’edifico ed approfondimenti sulle cause ancora sconosciute del tragico atto.