Passaggio di testimone all’Unitus: arrivederci al rettore Ruggeri e benvenuto al neo rettore Ubertini

NewTuscia – VITERBO – Cambio al vertice dell’Università della Tuscia: si è svolto ieri, lunedì 4 novembre, il passaggio di testimone tra il rettore uscente Alessandro Ruggeri e il nuovo rettore Stefano Ubertini.

Ruggeri ha ricordato con commozione i sei anni che lo hanno visto impegnato all’Unitus, mentre il neo rettore Ubertini ha assunto l’incarico ringraziando Ruggeri ed elencando gli obiettivi prefissati per i prossimi anni: aumentare il livello di connessione tra l’università, le aziende e gli enti del territorio, incentivare il decollo delle carriere degli studenti e valorizzare i progetti degli studenti con disabilità.

Un passaggio che segna un’epoca ma, soprattutto, una nuova gestione “giovanile” da parte del ne rettore Stefano Ubertini, che fino ad oggi ha ricoperto la carica di direttore del Dipartimento Deim dell’Università degli studi della Tuscia. Ad Alessandro Ruggieri va il merito di avere traghettato l’università viterbese dalla condizione di Ateneo di provincia ad un livello d’avanguardia in campo nazionale e, in molti settori innovativi, anche internazionale.

I compiti principali che attendono il nuovo rettore Stefano Ubertini saranno principalmente di gestire i livelli raggiunti dal mondo accademico viterbese e, soprattutto, di investire sull’innovazione e sulla presenza dell’Unitus nei contesti che contano sia per futuri nuovi corsi legati all’occupabilità dei neo laureati che per garantire piani formativi e modalità d’insegnamento al passo con le esigenze del mercato e di un mondo in continuo cambiamento ed evoluzione.