Bandi Ternivisione e Cares: 60 le domande presentate

NewTuscia – TERNI – (Ufficio Stampa/Acot) – Sono arrivate 40 domande per il bando Cares, il premio per i cittadini che promuovono azioni innovative per la cura e la rigenerazione sociale del territorio. 20 le domande pervenute per Ternivisione che era rivolto ai giovani dai 18 ai 34 anni nelle tematiche di interesse giovanile. La commissione valutatrice si riunirà nel mese di novembre e conta di far uscire i risultati per la fine del mese. Successivamente, e comunque entro il mese di dicembre, verrà erogato l’80 % dei contributi ai 32 singoli o gruppi informali migliori in graduatoria (16 per ogni bando).

“Gli ottimi risultati raggiunti grazie al lavoro congiunto delle due direzioni interessate, servizi sociali e politiche giovanili, che ringrazio per l’impegno profuso – afferma l’assessore alle politiche sociali del Comune di Terni Cristiano Ceccotti –  sono testimonianza del profondo legame dei cittadini ternani con il territorio e della loro volontà di collaborare per il bene pubblico coadiuvando l’amministrazione comunale e stimolandola anche con idee nuove ed aprendo nuovi percorsi comuni”.

“Sono molto soddisfatta del bando che riguarda il mio assessorato – dichiara l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Terni Elena Proietti – poiché conferma la vocazione alla cura della città da parte dei giovani in un’ottica che parte dal basso e stimola il volontariato e lo spirito d’iniziativa degli stessi”.

I bandi sono stati emanati grazie al finanziamento dell’Unione Europea, fondi POR FSE 2014-2020, previsti dall’accordo di programma per Agenda Urbana tra la Regione Umbria ed il Comune di Terni, nell’ambito di Agenda Urbana POR FSE 2014-2020, Asse II Inclusione sociale e lotta alla povertà.