Cioccofest: una visita a Caprarola non è mai stata così semplice

Cinque aree parcheggio di cui una per camper; una splendida navetta gratuita e un intero paese reso pedonale

NewTuscia – CAPRAROLA – Cioccofest e Festa della Castagna è l’evento che animerà Caprarola nei giorni d’autunno: appuntamento nei week-end del 5 e 6 e del 12 e 13 ottobre per una festa a base di cioccolato, castagne e dolcezze. Una grande area espositori con cioccolaterie e pasticcerie da tutto il territorio; showcooking ed eventi con grandi chef; attività e giochi per bambini che andranno dalla possibilità di cavalcare pony, conoscere da vicino i rapaci e i falchi, cimentarsi in duelli medioevali. Per non parlare delle delizie gastronomiche della Festa della Castagna gestita dalla Pro Loco di Caprarola per un momento food a base di caldarroste, pizze fritte e vin brulé, oltre che di una grande area pranzo.

Come arrivare a Caprarola con facilità? Il borgo rinascimentale è connesso alla via Cassia SS2 tramite la SP1 Monterosi – Ronciglione: arrivati a Monterosi si segue per Nepi, poi Ronciglione e di lì per Caprarola. Lo svincolo di riferimento dell’A1 è quello di Magliano Sabina, si prosegue poi per Fabrica di Roma e da lì per Carbognano – Caprarola. Il servizio pubblico è offerto dalle autolinee Cotral con arrivi e partenze da Roma Saxa Rubra, Civita Castellana, Ronciglione e Viterbo, nonché dalle principali stazioni ferroviarie del territorio: si può scendere dal pullman a pochissima distanza dall’area della festa.

Grazie alla collaborazione con il comune di Caprarola sono state predisposte cinque aree parcheggio completamente gratuite:

  • Campo sportivo, v. Monte Grappa 71
  • Viale della Repubblica
  • Piazza San Marco
  • Piazza Mariano Tamburrini
  • Via Paradisa (Parcheggio per camper)

In servizio permanente da e per l’area festa sarà predisposto il trenino-navetta che toccherà le tre aree del campo sportivo, della scuola Marchini (viale della Repubblica) e di piazza San Marco. L’intero centro storico del paese sarà poi messo a disposizione dei visitatori, con un’area pedonale grande come il borgo intero.

“Migliaia e migliaia sono i visitatori che negli scorsi anni ci sono venuti a trovare a Caprarola”, spiega Eugenio Stelliferi, sindaco della città della Tuscia: “Siamo pronti ad accoglierli al meglio anche quest’anno. E sono davvero contento di poter proporre, in collaborazione con il Polo Museale del Lazio, la visita alle splendide cucine di palazzo Farnese, normalmente chiuse al pubblico, aperte in esclusiva per il Cioccofest ed incluse nel biglietto per l’ingresso al museo”, conlcude Stelliferi.