SuperAbile ci ha lasciato il seme, adesso deve diventare un grande albero

NewTuscia – TARQUINIA – “SuperAbile ci ha lasciato il seme, adesso tocca a noi farlo diventare un grande albero, possibilmente pieno di frutti”. Di fronte ad una aula magna gremitissima, dove è scesa anche qualche lacrima, si è chiusa la quattro giorni di Sport No Limits al Vincenzo Cardarelli.

Nella settimana europea dello sport, l’evento, nato da un’idea di Alfredo Boldorini, organizzato insieme all’istituto della dirigente Laura Piroli, con il patrocinio del Comune di Tarquinia, ha coinvolto 350 studenti, dei due plessi scolastici (sede centrale e lido), nelle 8 ore di lezioni, alternando, in totale, 18 testimonianze.

Un nuovo format, quello di intervallare testimonial SuperAbili e campioni internazionali di cui Tarquinia, tra l’altro, è ricchissima che è piaciuto molto.

Alla presenza di ben sette consiglieri comunali (Borzacchi, Ziccardi, Costa, Ciurluini, Bonifazi e Ricci), con la Presidente del consiglio Federica Guiducci a fare da capo delegazione, la giornata conclusiva ha visto alternarsi sul palco Lorenzo Costantini, Gianni Legni, Tiziano Monti, Simone Moi (giunto in sella a Pallina), i quali, hanno davvero lasciato il segno in platea. Tanti gli attestati di stima, tanto rispetto, tanta riconoscenza, commozione e vicinanza da parte dei ragazzi all’indirizzo di questi SuperEroi moderni.

“Una giornata veramente indimenticabile” hanno detto studenti e professori al termine dei lavori.

Sul palco anche Maria Letizia Benedetti, entrata da luglio scorso a far parte della famiglia SuperAbile. La responsabile del Maremma Old Style ha portato l’esperienza degli eventi inclusivi che aprono da due anni il Tarquinia Horse Show e Maria Vittoria Cecilia de I Cavalli del Parco, istruttrice di equitazione di Simone, che ha voluto mostrare alle classi il pony Pallina con cui Simone è solito allenarsi.

Particolarmente apprezzata anche la performance del campione di boxe tailandese Alessio Jacopucci, uno dei testimonial di Sport No Limits prossimo a ritornare sul ring a 47 anni.

“Mi auguro – ha chiuso il suo intervento Laura Piroli – che i nuovi rappresentanti di istituto bussino quanto prima alla mia porta chiedendo di organizzare di nuovo non solo un evento SuperAbile ma anche e soprattutto tenendo viva la collaborazione che ci lega a questa associazione da ormai 3 anni”.

“E’ stato un evento fantastico – ha detto Alfredo Boldorini -, ricco di spunti e di riflessioni. Primo ed unico nel suo genere, Sport No Limits, quattro giorni di iniziative, tra l’altro, organizzato proprio nella settimana europea dello Sport, ha coinvolto tante persone ma che soprattutto ha, in qualche modo, trasmesso ai presenti alcuni valori cari a SuperAbile, quali la resilienza, la forza, il riscatto, la passione, vivere la vita a pieno. Il risultato è del tutto incoraggiante e ci spinge a proseguire il nostro cammino. Siamo ormai giunti alla 63ma uscita, con 8800 studenti coinvolti nelle 218 ore di lezioni, interessando oltre 33 testimonial.

Ringrazio infine l’istituto Vincenzo Cardarelli, la dirigente Laura Piroli, i docenti, l’Amministrazione Comunale che non solo ha sposato il nostro progetto, ma che è voluta essere presente sia all’apertura di mercoledì (con il vice sindaco Luigi Serafini e l’assessore Martina Tosoni) che sabato, addirittura, con sette consiglieri comunali. Grazie davvero a tutti ed arrivederci a presto”.

SuperAbile Viterbo