Quinta edizione di Donne in Opera col botto (Foto e video)

loading...

Maurizio Fiorani

NewTuscia – VITERBO – Successo da ogni punto di vista per la quinta edizione di Donne in Opera, l’ormai consolidata manifestazione organizzata dal Comitato per l’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio.

Tutto esaurito per una manifestazione che, negli ultimi anni, è andata crescendo sia per le presenze che per la qualità degli eventi proposti e l’attenzione da parte di istituzioni e media.

Lo scenario del teatro dell’Unione ha fatto da sfondo per una serata che, oltre a confermare la bontà del lavoro imprenditoriale in rosa del nostro territorio, ha unito arte, lavoro, moda e genio femminile in un tutt’uno bello e coinvolgente. Un vanto per la nostra terra avere donne che fanno del loro lavoro quotidiano una missione di vita e, dopo un anno, giusto tributargli il dovuto merito.

Ha presentato la serata Laura Leo con la presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile Serenella Papalini. Insieme alla Camera di Commercio hanno permesso l’organizzazione dell’evento la Confartigianato Imprese di Viterbo, che ha portato tante imprenditrici a fare conoscere le loro eccellenze, e la Background academy di Viterbo con le stupende modelle che hanno sfilato con le opere creative delle imprenditrici in rosa.

All’evento erano presenti oltreal presidente e al direttore generale della Camera di Commercio Domenico Merlani e Francesco Monzillo, il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, il senatore Umberto Fusco, l’assessore Ludovica Salcini e Antonella Sberna, il presidente di Confesercenti Viterbo Vincenzo Peparello e i consiglieri comunali Chiara Frontini, Giulio Marini e Paola Bugiotti.

L’apertura della serata è iniziata con il duo a quattro mani basso elettrico e sabbia che ha avuto come interpreti Gabriella Compagnone e Daniele Mencarelli, con le creazioni artistiche e disegni realizzati in sequenza con sabbia di rappresentazioni che raffigurano la donna nella sue molteplici attività. Dopo questa introduzione alla serata è stata la volta della sfilata di alta moda inagurata con la Temporada di Chiara Santori, a cui è seguita la sfilata dei capi d’abbigliamento della casa di moda della O.B.B di Roberta Pietrini, e Percorsi Atistici di Cinzia Chiulli.

La kermesse delle eccellenze della Tuscia al femminile è poi proseguita con la premiazione di Ludovica Delfino, campionessa
mondiale di pattinaggio artistico che, con le sue performance agonistiche, ha tenuto in alto il prestigio sportivo della nostra provincia.
E’ stata premiata Tiziana Governatori, nota imprendritrice nel settore turistico-alberghiero come General Manager delle Terme Salus, che ha evidenziato il ruolo crescente del turismo nella nostra provincia che ora, viene apprezzata e conosciuta anche all’estero. Tiziana Governatori ha voluto condividere il premio con il suo staff con cui condivide onori e oneri.

E’ stata quindi premiata Iside De Cesare, titolare del noto ristorante la “Parolina ” di Trevinano, che ha ricevuto una targa per la sua trentennale attività nel settore della ristorazione di qualità.

Altra premiazione toccante è stata quella con la consegna di una targa alla figlia di Nicoletta Ascenzi Vittoria, Ascenzi in ricordo della madre, nota imprenditrice nel settore agricolo, scomparsa recentemente. Nel corso della serata sono proseguite le sfilate di moda delle sartorie artigianali di Italia Garipoli e Daniela Lai, e seguita subito dopo da quella di LeS di Sara Leoni con la suo Atelier Segnali di Moda.

C’è stato quindi l’omaggio ai facchini di Santa Rosa iìcon il brano “Il Facchino” interpretato dal popolare Mammo Rappo e da Elia Caprera con un video dove scorrevano le immagini del trasporto della Macchina. Dopo l’intermezzo musicale di Mammo Rappo ancora passerelle di moda con i capi di abbigliamento della Sartoria Cavour Art.Merlino.

La kermesse ha avuto un momento importante con la testimonianza del dott. Francesco Cavaliere nell’importante ruolo di Coordinatore della unità BREAST UNIT presso la Asl di Viterbo, che si occupa della diagnosi e profilassi e cura delle patologie legate al tumore del seno, proprio per sensibilizzare la folta platea presente sull’importanza della prevenzione.

E’ stato proiettato un video in cui sono state presentate le unità che svolgono questa prezioso servizio a favore della collettività locale.

In chiusura di serata si sono svolte la sfilata dell’ Istituto di Moda Fotu, di Ricci Sposo e Merinda Spose.