Concerto del Duo Sabatini “Ut Unum sint-Strumenti di Pace”

loading...
NewTuscia – VITERBO – Omaggi musicali a S. Rosa da Viterbo con il Duo “Ut Unum Sint- Strumenti di Pace” delle sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini
Prime esecuzioni mondiali dell’ Opera mistica “La vera storia di S. Rosa da Viterbo”  e della “Missa in honorem Sanctae Rosae, Virginis Viterbiensis” della pianista e compositrice Daniela Sabatini
Dopo il grande successo del loro Seminario di Studi “Clara Schumann Celebration” nel bicentenario della nascita della grande pianista e compositrice e del loro Concerto mariano e agostiniano con la prima esecuzione mondiale di “Tessere la speranza” e dell’ opera “S. Nicola da Tolentino” di Daniela Sabatini ispirata al ciclo degli affreschi del Chiostro del Convento della Ss. Trinità , il Duo “Ut Unum sint – Strumenti di Pace” delle sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini dedica un duplice evento musicale a S. Rosa da Viterbo che si terrà domenica 22 settembre alle ore 16 ed alle ore 20,30 nel Complesso della Ss.Trinità a Viterbo.
L ‘imperdibile evento, che si rivolge particolarmente a tutti i viterbesi ed ai numerosi fedeli della grande Santa, farà risuonare nel Chiostro dello storico Convento le note di due ampie composizioni della pianista e compositrice Daniela Sabatini eseguite dal Duo “Ut Unum sint- Strumenti di Pace” in prima mondiale: l’ Opera mistica “La vera storia di S. Rosa da Viterbo” per voce recitante, violino e pianoforte interamente ispirata alla “Vita Prima” della grande Santa e la “Missa in honorem Sanctae Rosae, Virginis Viterbiensis”, due autentici “unicum” nel panorama musicale internazionale e nella storia della musica.
Nota per le sue composizioni su S. Rosa, fra cui “La Legenda di S. Rosa da Viterbo” dedicata a Papa Benedetto XVI ed a Lui donata il 6 settembre 2009  e “Vita e Miracoli di S. Rosa da Viterbo” entrambe basate anche sulla “Vita Seconda”, Daniela Sabatini è inoltre autrice della musica di vari Inni dedicati a S. Rosa fra cui, entrambi su parole della sorella, la violinista Raffaella Sabatini, “Piccola Rosa”  e “Evviva Santa Rosa, evviva !” con cui culminerà l’ intero evento.