Evento conclusivo festival Gubbio No Beorders

loading...

NewTuscia – GUBBIO – Un grande successo anche il terzo appuntamento del festival Gubbio No Borders, ambientato lo scorso 28 agosto nel suggestivo Salone del Palazzo Ducale di Gubbio: sul palco il celebre bassista Massimo Moriconi e la virtuosa cantante Emilia Zamuner con il progetto basso-voce “Duet”, che ha trascinato il pubblico con una carismatica lettura di celebri canzoni tratte dal songbook americano ed italiano.

A coronamento di una 18esima edizione di grande rilievo, che si è pregiata del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e della partnership con il Polo Museale dell’Umbria, sabato 31 agosto alle 21.30 nell’affascinante Cortile della Società Generale Operaia di Mutuo Soccorso (nel quartiere di San Martino), si terrà No Border Meet Up, un grande evento conclusivo aperto al pubblico a ingresso gratuito: un’occasione impedibile per ascoltare dal vivo grandi artisti del jazz italiano, sul palco insieme agli studenti delle No Borders Masterclass, ossia i Corsi di Alto Perfezionamento Jazz diretti da Leonardo Radicchi e Andrea Angeloni e ospitati dalla Scuola di Musica Il Fondino, che anche quest’anno hanno registrato il pienone con partecipanti provenienti da diverse regioni italiane.

Sul palco si alterneranno una big banddue ensemble del gruppo di improvvisazione non stilistica e alcune formazioni in quartetto e quintetto che già nelle precedenti sere sono state protagoniste di jam session ambientate nella città di Gubbio. A tenere le fila di questo grande evento, gli undici docenti delle No Borders Masterclass, grandi e pluripremiati esponenti del jazz italiano e internazionale: i chitarristi Francesco Diodati e Paolo Ceccarelli, i sassofonisti Cristiano Arcelli e Leonardo Radicchi, il trombonista Andrea Angeloni, i contrabbassisti Gabriele Evangelista e Ferdinando Romano, la cantante Marta Raviglia, il batterista Marco Valeri, Il trombettista Angelo Olivieri e il pianista Alessandro Giachero.

Informazioni: tel. 347.8283783 – 075.9220693.

Il programma completo del festival è presente sul sito dell’Associazione Jazz Club Gubbio al link https://www.jazzclubgubbio.it/gubbio-no-borders-festival/.

Fondato nel 2002 dall’Associazione Jazz Club Gubbio e con l’attuale direzione artistica di Luigi Filippini, il Gubbio No Borders si è ritagliato nel corso degli anni una posizione di primo piano nell’ambito dei festival estivi italiani, coniugando il jazz con la musica d’autore, il cinema, il teatro, la fotografia, la filosofia e portando nei luoghi storici della Città di Gubbio tantissimi esponenti della musica nazionale e internazionale tra cui Benny Golson, James Senese & Napoli Centrale, Paul Wertico (storico batterista del Pat Metheny Group), Gino Paoli, Samuele Bersani, Fabrizio Bosso, Franco Cerri, Maurizio Giammarco, Quintorigo, Maria Pia De Vito, Greta Panettieri, Giovanni Tommaso, Javier Girotto e Dado Moroni.