Amichevole Polisportiva Vigor Acquapendente – Romeo Menti Allerona

loading...

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Riceviamo e pubblichiamo.

Polisportiva Vigor Acquapendente: Mearelli (10° st Patisso), Filoni (31° pt Fanelli), Chiavarino (25° st Alessandro Finocchi), Bellacima, Gimmelli, Marco Broccatelli (7° st Giunta),  Simone Broccatelli, Francesco Finocchi, Serafini, Zhar, Bedini (5° st Renzi)

Allenatore: Stefano Broccatelli

Romeo Menti Allerona: Dominici (19° st Daffe), Dottarelli, Peparelli (10° st Morettigiani), Andrea Cochi (1° st Ciuco), Nuccioni, Cenerotti, (19° st Brutini), Sarpano, Pagnotta (35° st Luca Franciaglia)  Keita, Tatta (10° st Terraciana), Giomarelli

Allenatore: Baldini

Marcatori: 10° pt Giomarelli (RM), 39° pt Zhar (PVA), 10° st Zhar (PVA), 17° Nuccioni (RM), 22° Pagnotta (RM), 24° Pagnotta (RM), 30° Serafini (PVA)

Versione “yo-yo” Vigor al vernissage stagionale. Romba a ottimi giri la fase offensiva (tre reti e undici limpide occasioni) mentre quella di interdizione da cartello “lavori in corso” (quatto reti subite e almeno sei situazioni in cui rivedere gli ingranaggi). Privi dell’esperienza del portiere Nencione e di quella di capitan Colonnelli e con il fuoriquota Ambrosini ancora non arruolabile, gli aquesiani fanno sfracelli con la coppia Ayoub (due reti, due traverse e cinque conclusioni fuori di poco) Serafini (tanto freddissimo dal dischetto quanto dal piede caldo nell’avviare gli uno-due in velocità).

Strepitosa l’ora di gioco del fuori quota Alessio Bedini. Perché è davvero bello scoprire che un giovane che fino allo scoro anno giocava nell’Under 17 si trova perfettamente a suo agio al cospetto di difensori di superiore esperienza. Marco Broccatelli ed Alessandro Finocchi subito attivi e presenti. Il rovescio della medaglia stà soprattutto nella difficile lettura dei movimenti dell’umbro Pagnotta (due reti per lui, una traversa ed un paio di belle giocate). Se la difesa si muove armoniosamente nell’azione della rete annullata a Sarpano, non riesce a leggere con attenzione i movimenti di Giomarelli e Nuccioni che sfruttano alla perfezione due palle inattive. “Buona la prima”, ci confida il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri, “soprattutto per quanto mostrato nel primo tempo. Abbiamo puntato tutto sui fuoriquota Under. Cinque nel primo tempo e sei nella ripresa. Per avviare ufficialmente il progetto della loro valorizzazione. Davvero felicissimo per la motivazione e la qualità da loro mostrata. Abbiamo tenuto bene il campo ed abbiamo mostrato soprattutto per un’ora di gioco tutto il nostro potenziale offensivo. Era quello che chiedevo ed, onestamente, sono stato esaudito.