Sutri, una città in crescita: tutti i dati

NewTuscia – SUTRI – Riceviamo e pubblichiamo. La crescita di Sutri, in un solo anno di amministrazione Sgarbi, prosegue non solo sul piano dell’incredibile esposizione mediatica della città, e della riorganizzazione del patrimonio culturale sutrino, volto a generare sviluppo, ma anche dal punto di vista economico e commerciale.

Nonostante la solita, continua, estenuante contronarrazione che, di sicuro, non fa bene all’immagine della città, i fatti, ancora un volta, testimoniano il reale stato di salute di Sutri. Negli ultimi mesi, infatti, si registra l’apertura di dieci tra case vacanze e B&B, nove strutture delle quali all’interno del centro storico, cuore pulsante, assieme al museo di Palazzo Doebbing, di Sutri. Otto nuove attività commerciali, inoltre, sono state aperte e altre due attendono l’inaugurazione nelle prossime settimane, sempre nel contesto del centro storico.

Numeri che fanno ben sperare e ragionare su quanto la città inizi a essere un traino d’immagine e di crescita, ad un solo anno dall’insediamento dell’amministrazione Sgarbi e in unlna contingenza drammaticamente corrotta da una lacerante crisi economica, che porta alla chiusura di quattordici negozi al giorno in Italia. Una crescita che si manifesta nel fulcro intorno al quale gira gran parte dello sviluppo della città: il museo di Palazzo Doebbing.

Nella mattina del 19 luglio scorso, infatti, la Giunta comunale ha deliberato un protocollo d’intesa tra il signor Luigi Barella, referente di alcune strutture ricettive extra alberghiere, e l’Amministrazione, per offrire ai turisti che soggiornano nelle strutture aderenti all’iniziativa, la possibilità di avere un biglietto a prezzo ridotto (4 Euro) per l’ingresso a Palazzo Doebbing. Una crescita da puntellare e sostenere con orgoglio, come un virgulto che sboccia appena e che ha bisogno, con maturità, dell’entusiasmo di tutta la comunità, e non di chi tifa contro Sutri a prescindere da qualsiasi cosa si faccia

Comune di Sutri