Gubbio, solidarietà del sindaco Stirati al Corriere dell’Umbria

loading...

NewTuscia – GUBBIO – Il sindaco Filippo Mario Stirati esprime ferma condanna del gesto intimidatorio che ha coinvolto la sede del ‘Corriere dell’Umbria’, bersaglio di un raid notturno con lancio di pietre, per fortuna senza conseguenze, e manifesta forte vicinanza al direttore Davide Vecchi e a tutto il personale del quotidiano di Via Pievaiola:
«Naturalmente le indagini delle forze dell’ordine faranno il loro corso ma qualunque sia la motivazione e le circostanze nelle quali è maturato l’episodio di aggressione, mi unisco all’unanime sdegno per l’accaduto, consapevole che va respinta ogni intimidazione contro chi opera ed è impegnato quotidianamente nel garantire il diritto – dovere di un’informazione plurima e trasparente.

Voglio esprimere la mia personale vicinanza a tutti i lavoratori del ‘Corriere dell’Umbria’, in primis al direttore Vecchi, ai giornalisti e a tutti i dipendenti per quanto avvenuto la notte scorsa. Sono certo che la cultura democratica, pacifica e civile profondamente radicata nella nostra terra, saprà isolare ogni inaccettabile fenomeno violento. Laddove emergesse che si è trattato di un gesto voluto per colpire la libertà di stampa, ci auguriamo che i responsabili vengano presto assicurati alla giustizia, consapevoli che ciò lede i valori di un’intera comunità, che ricusa la violenza sia fisica che verbale, come segnale di debolezza e sconfitta del genere umano».

Sindaco Stirati