Morti in mare, una cittadina viterbese: “Squallidi i commenti sui social, mi aspetto una condanna dalle istituzioni”

Riceviamo e pubblichiamo

Buongiorno, alla luce degli ultimi fatti di cronaca, mi riferisco alla squallida esibizione dei peggiori e beceri istinti primitivi di alcune, troppe persone che sui social hanno manifestato la piena soddisfazione nella notizia dell’ultimo naufragio di 150 PERSONE (persone non immigrati), voglio dissociarmi ad alta voce, da questi, purtroppo, concittadini.

Il territorio viterbese, ancora una volta, è alla ribalta non per le sue bellezze, non per la sua storia, ma per l’arretratezza culturale di parte degli abitanti, da cui è necessario prendere le distanze.

Mi aspetto una dichiarazione di condanna da parte delle istituzioni locali, ALMENO FORMALE, rimango in attesa, anzi rimaniamo in attesa, io e tutta la cittadinanza che resiste l’imperativo del pensiero unico #restiamoumani

Daniela Re