NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. “Le anticipazioni sulla bozza di DPCM in preparazione al Ministero del Turismo e sottoposto alla Commissione Europea nei giorni scorsi ci preoccupano moltissimo.

Comprendiamo l’obiettivo tattico di evitare l’apertura di una procedura d’infrazione da parte di una Commissione ormai in scadenza ma il contenuto di queste bozze è troppo lontano dal più volte sbandierato, e da noi sempre condiviso, impegno a portare i balneari fuori dalla Bolkestein evitando le aste.

Questa incertezza si somma a recenti pronunciamenti giudiziari come quello di Genova e alle difficoltà che molti Comuni oppongono nell’attuare l’estensione delle concessioni al 2034.

C’è bisogno urgente di un tagliando per dare seguito agli impegni e mettere in sicurezza il comparto.

Ci auguriamo che il Ministro Centinaio, oltre ad incontrare tardivamente le associazioni di categoria nella giornata di mercoledì prossimo, si confronti nei prossimi giorni anche con quelle forze politiche che hanno da sempre sostenuto queste posizioni. Noi rimaniamo disponibili a lavorare, in Italia e in Europa, per raggiungere l’obiettivo ma la nostra fiducia non è in bianco”.

È quanto dichiara in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza.

 Fratelli d’Italia  – Viterbo