Confesercenti: “Roma Travel Show 2020, vetrina importante per le PMI del territorio”

loading...

Concesso il patrocinio per la prima edizione del Salone del Turismo della Capitale, con la partecipazione di imprese associate. Valter Giammaria, presidente Confesercenti Roma e Lazio: “la manifestazione, un’iniziativa da apprezzare e sostenere. Opportunità di promozione e visibilità, occasione per fare rete” 

NewTuscia – ROMA – Roma, meta turistica per eccellenza del Belpaese e presto anche centro di promozione di un settore di traino per tutta l’economia italiana: una novità del panorama fieristico romano e nazionale è quella rappresentata da Roma Travel Show, la prima manifestazione del turismo dedicata all’utente finale, al consumer, che potrà scoprire in fiera tutto il mondo dei viaggi, tra le migliori mete estere e nazionali proposte da tour operator, enti del turismo, agenzie di viaggio, compagnie di crociere e navigazione e altro ancora.

Una nuova realtà che sta raccogliendo interesse e attenzione di pubblico e operatori del settore è ha ottenuto il patrocinio di Confesercenti Roma e Lazio, che parteciperà con le imprese associate allaprima edizione del Salone del Turismo della Capitale, in programma a Palazzo dei Congressi, dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020.

“Questa manifestazione è un’opportunità di rilancio per tutte le PMI del territorio che operano nel settore turistico – sottolinea Valter Giammaria, presidente di Confesercenti Roma e Lazio. Un valore e un’occasione di promozione non solo per le agenzie di viaggio ma per tutte le aziende coinvolte nell’organizzazione del pacchetto turistico (come, ad esempio, alberghi, stabilimenti balneari o guide turistiche), un settore merceologico che solo fra i nostri associati conta 15.000 imprese nella Capitale e più di 22.000 in tutta la Regione, garantendo occupazione e posti di lavoro.

Roma Travel Show mostra infatti al visitatore la filiera nella sua interezza, una risposta professionale delturismo organizzato – basato su criteri di garanzia, sicurezza e assistenza– che mancava nel panorama fieristico. Nata dalla pluriennale esperienza della società organizzatrice di RomaSposa – Salone Internazionale della Sposa e BMII – Borsa del Matrimonio in Italia – manifestazioni in cui è già presente un importante comparto turistico legato al fenomeno del wedding tourism e viaggi di nozze -, Roma Travel Show vuole rimettere al centro del dibattito turistico le figure tecniche del settore, interfaccia naturale dei consumatori.

“Un’iniziativa da apprezzare e supportare – continua Valter Giammaria. Dobbiamo mostrare e far conoscere tutti i segmenti del turismo che si trovano nella nostra Regione. Non solo quello museale, per cui il territorio e in particolare Roma è famosa in tutto il mondo, ma anche dare visibilità ad altri tipi di turismi, come quello marino, golfista, sciistico, enogastronomico o fieristico-congressuale. Bisogna alzare il livello e portare il turista a prolungare il suo soggiorno, ricordando che il turismo è da traino per tutta l’economia e il viaggiatore non visita solo monumenti ma, ad esempio, spende in negozi e prende trasporti. Roma Travel Show quale vetrina di tutto il comparto è un’iniziativa da sostenere e Confesercenti vuole partecipare attivamente affinché la manifestazione abbia successo. Perché è importante fare sinergia e Roma Travel Show è un’occasione di fare rete per tutte le PMI del settore turistico.

Per maggiori informazioni: romatravelshow.it