Morgan a Sutri, e al via un nuovo progetto

di Serena Biancherini

NewTuscia – SUTRI – Ha accettato la proposta del sindaco nonché parlamentare Vittorio Sgarbi. Morgan, dopo essere stato sfrattato dalla sua casa a Monza ed essere rimasto senza l’aiuto dei suoi famigliari, si trasferirà nella Villa Savorelli, lo storico palazzo sede del consiglio comunale di Sutri.

Gli sarà riservato un intero piano per lo studio, almeno per i prossimi quattro anni di mandato dell’attuale sindaco, in cui si troverà intriso di un’atmosfera atta a far fiorire l’ispirazione e l’arte visto che il luogo ospita molte delle iniziative culturali, tra cui bellissime ed eleganti mostre, promosse dalla nuova amministrazione.

Lo scopo è porre l’artista come figura, come persona nelle condizioni di trasmettere il proprio patrimonio filosofico e culturale facendo diventare il secondo piano della Villa un luogo di ritrovo per per gli amanti della musica, da chi ne è appassionato intenditore a chi vuole apprenderne la mistica.

Inoltre lo scherzo sulle spalle dell’artista, in cui il ministro dei beni culturali Bonisoli ipotizzava con ironia di far rimanere il cantante come custode della sua casa adibita a museo, potrebbe servire da spunto a un progetto meno imbarazzante di quanto la frase sarcastica avesse prospettato, in quanto Vittorio Sgarbi ha proposto al governo di vincolare la casa del cantante, andata all’asta, per un possibile futuro “luogo sacro alle muse”, ricettacolo di cimeli e strumenti musicali diventando, se non dimora di uomini, delle impagabili esperienze di Morgan con altri artisti italiani e internazionali avviluppate in ore di registrazioni nelle bobine.