Erostrato, ancora domiciliari per Manuel Pecci

NewTuscia – VITERBO – Estorsione di stampo mafioso, si parla dell’operazione Erostrato: il tribunale della libertà ha rifiutato a Manuel Pecci, imprenditore viterbese arrestato lo scorso gennaio.

Il 25 di quel mese il giovane titolare di un salone di bellezza in via Maria Santissima Liberatrice, era stato arrestato insieme ad altre 12 persone. Dopo il ricorso in Cassazione e al tribunale ordinario capitolino arriva il no finale alla richiesta di alleggerimento della misura cautelare avanzata dal collegio difensivo.

Le motivazioni dei magistrati riguardano la possibilità di inquinamento delle prove e di reiterazione dei reati.