Duke Ellington nel Teatro all’italiana più piccolo del mondo: al via il nuovo tour umbro della Perugia Big Band

loading...

Sabato 29 l’imperdibile première: per la prima volta una grande orchestra jazz sale sul palco del Teatro della Concordia di Montecastello di Vibio

NewTuscia – PERUGIA – Riceviamo e pubblichiamo. Cresce l’attesa a Montecastello di Vibio, lo stupendo borgo umbro affacciato sulla media valle del Tevere: l’inarrivabile bellezza del Teatro della Concordia si prepara ad accogliere l’esplosiva energia swing della Perugia Big Band.

Sabato 29 Giugno la jazz orchestra perugina presenta lo show The Duke: Duke Ellington, Harlem e il Cotton Club”. Un concerto interamente dedicato alle leggendarie composizioni del Duca di Harlem, con celeberrimi capolavori della storia della musica che spaziano dai temi più ritmici e malinconici a quelli più umorali, lirici ed eleganti, comprese pure un paio di incursioni nel repertorio del Sacred Concert. Songwriter, pianista, arrangiatore e bandleader statunitense entrato nel mito, Ellington (di cui quest’anno ricorre il 120° anniversario della nascita) è infatti un genio del XX secolo universalmente conosciuto per la sua enorme influenza nel mondo della musica jazz e non solo.

L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Montecastello di Vibio ed il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Rappresenta la prima tappa del progetto “Qua e là per l’Umbria con Duke Ellington” proposto dall’Associazione Culturale Perugia BigBand con i partner Coro Polifonico Città di Tolentino e Coristi a Priori.

Alle 21:30, quando il maestro Massimo Morganti staccherà il tempo avrà inizio un evento entusiasmante ed esclusivo, riservato solamente ai 99 fortunati che saranno riusciti ad accaparrarsi il biglietto. Sarà la première del nuovo tour che porterà la PBB in alcuni dei più suggestivi borghi dell’Umbria e di incredibile c’è che a Montecastello, gli amanti del genere potranno addirittura battere il piede ascoltando il programma suonato dai 20 musicisti professionisti di Umbria, Marche e Toscana direttamente in un autentico scrigno ottocentesco di cultura, a pochi minuti da Todi.

Sarà la prima volta che una grande orchestra jazz si esibisce nel teatro in stile goldoniano più piccolo al mondo. Un luogo magico che fra l’altro garantisce un’acustica ideale, grazie ai palchi in legno con struttura a campana e al plafone a falsa volta splendidamente affrescato che fungono da perfetta cassa armonica alla sala.

“Sono sicuro che partecipare allo spettacolo della Perugia Big Band che suona i temi di Ellington in questo gioiello architettonico intitolato alla Concordia fra i popoli sarà un’esperienza unica” – dice il direttore artistico Edoardo Brenci – “venne costruito piccolo, a misura del suo paese, ma la civiltà non si misura né a cubatura né a metri quadri”. Un po’ come la classe, l’energia e il jazz feeling che sprigionano delle composizioni del Duca… eterni e incontenibili!

Biglietto d’ingresso unico al teatro di 15 euro per soli 99 posti quindi: per informazioni e prenotazioni sono attivi il numero 075 8780737 e l’e-mail prenotazioni@teatropiccolo.it Inviando un messaggio indicando nominativo, numero posti e numero di cellulare per comunicazioni sms, si ricevono le modalità per confermare il pagamento. (mr)

Tutte le info su facebook e nei siti internet http://www.teatropiccolo.it e https://perugiabigband.com/

LINE-UP

Direttore: Massimo Morganti, Sax:  Alberto Mommi (alto e clarinetto), Fabrizio Rapastella (alto e clarinetto), Sauro Truffini (tenore e clarinetto), Andrea Sabbiniani (tenore e clarinetto), Leonardo Minelli (tenore e clarinetto), Trombe: Maurizio Pasqui, Cesare Vincenti, Simone Procelli, Riccardo Catria, Tromboni: Andrea Angeloni, Paolo Acquaviva, Nicolas Vietti, Daniele Maggi, Contrabasso: Ludovico Carmenati, Batteria: Alessandro Nitti, Piano: Filippo Protani, Keyboards: Mauro Radici, Voce: Silvia Pierucci

 

ABOUT PERUGIA BIG BAND

La Perugia Big Band, costituitasi in Associazione Culturale nel 2013, è costantemente impegnata su più fronti: progetti culturali, festival musicali, produzione ed eventi patrocinati da enti pubblici o privati.

Nata nel 1973 ed affermatasi come “Orchestra Jazz della Città”  è oggi composta dai musicisti di Umbria, Marche e Toscana diretti dal maestro Massimo Morganti. Oltre quarant’anni di storia e passione, in un repertorio che ripropone il sound della swing era e quello delle grandi orchestre americane dagli anni ’60-’70-’80, fino ai giorni nostri.

Ambasciatrice musicale dell’immagine della Città di Perugia e della Regione Umbria con oltre 350 concerti nei festival e nei teatri d’Europa, ha al suo attivo 3 partecipazioni a Umbria Jazz (1974, 1983, 1987), 3 dischi, 2 DVD, numerose ospitate televisive in Italia e all’estero (1995 a Buona Domenica con Maurizio Costanzo su Canale 5, Piacere Rai Uno, ecc), un libro che ripercorre la storia della band con aneddoti e curiosità.

Nel 2013, l’incisione di un’esibizione live della Perugia BigBand è selezionata per aprire la raccolta “Gli Inizi” dedicata ad Umbria Jazz 40th anniversary, edita da L’Espresso e presentata da Stefano Bollani.

Nel 2014 l’orchestra pubblica il nuovo CD “The 40th Anniversary Concert” 1973-2013, registrato dal vivo al Teatro Brecht di Perugia.

Nel 2015 è prodotto il DVD “Christmas in Blue”, dal concerto di Natale con Daniele Mirabassi e la Bottega Corale della Banda degli Unisoni al Teatro Morlacchi di Perugia. Sempre del 2015 è il tributo “The Voice to swing”, pensato nei 100 anni della nascita di Frank Sinatra.

Dal 2015 l’Associazione Culturale Perugia Big Band organizza e cura la direzione artistica della rassegna “Food&Jazz dal Vino”all’Hotel Giò di Perugia.

Nel 2016 viene prodotto il DVD “Stardust – live sotto le stelle” con Greta Panettieri alla Sala dei Notari, nel 2017 il DVD “A Merry Swingin’Grifo Christmas”.

Nel giugno 2017 per il cartellone “Summertime”, la PBB presenta alla Casa del Jazz di Roma un progetto musicologico di Massimo Nunzi sull’influenza del jazz orchestrale sulla tv e il cinema degli anni ’60.

Il 31 agosto 2017 la band si esibisce nel concerto inaugurale della maratona benefica “Il Jazz Italiano per le terre del sisma”, che vede protagonisti oltre 700 musicisti italiani a Scheggino, Camerino, Amatrice e l’Aquila.

Nel 2018 nasce “Jazzmen at work”, idea realizzata in collaborazione con il Teatro Franco Bicini, storico avamposto di peruginità con la Compagnia del Canguasto, che permette al pubblico di assistere gratuitamente ad una serie di prove aperte d’insieme della jazz orchestra cittadina.

Lo stesso anno, in occasione della XVI edizione del festival umbro Musica per i Borghi, la PBB porta in scena uno show dal sapore internazionale dedicato al grande compositore Burt Bacharach, affidando la voce alla jazz vocalist statunitense Ashley Locheed (collaborazioni e tour con Michael Bolton, Engelbert Humperdinck, Arturo Sandoval).

“Take the Jazz Train” è invece il mini-tour estivo che porta l’orchestra ad esibirsi fra Umbria e Marche, da Perugia a Montefalco, da Recanati a Torgiano.

Nel giugno 2019 la Big Band esegue il “Sacred Concert” di Duke Ellington nella Basilica di San Nicola di Tolentino con il Coro Polifonico Città di Tolentino e i Coristi a Priori. Avvia quindi il progetto “Qua e là per l’Umbria con Duke Ellington”.