Vetralla sbanca Firenze: Pieragostini, Tonni, Tomasicchio campioni italiani

loading...

NewTuscia – VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo.

Pioggia di medaglie per “gli atleti del parcheggio” ai Campionati Italiani Uisp di Atletica Leggera

Lo stadio Emil Zatopek di Campi Bisenzio ha ospitato la 2 giorni di gare della Sessantacinquesima edizione dei Campionati Italiani UISP 2019, nei giorni di sabato 8 e domenica 9 giugno.

L’Atletica Vetralla partiva con 11 atleti nelle categorie Allievi, Assoluti e Master, e di questi ben 9 salgono sul podio, ed i piazzamenti sono di rilievo.

I primi a gareggiare nelle due afosissime giornate toscane sono i pesisti della categoria Assoluta e Juniores, Carlo De Cesaris e Luca Pistella.

Carlo De Cesaris conduce gran parte della gara in terza posizione, ma riesce a raggiungere un equilibrio tecnico soltanto al penultimo lancio, che misura 10m46, consentendogli di scavalcare l’avversario e mettersi la medaglia d’argento al collo.
Non riesce a dare il meglio di se Luca Pistella nella gara assoluta, che deve accontentarsi di un 8m45, nono posto e primo degli esclusi dalla finale.

Poi partono le gare di sprint con i 100mt, ed in rapida successione gli atleti vetrallesi disputano le batterie di qualificazione.

Alessio Pieragostini che arriva secondo nella sua batteria con 11″17.

Mentre Luca D’Alesio dopo un’ottima partenza domina ampiamente la batteria fino agli 80m, ma la rimonta dell’avversario toscano lo pone al secondo posto sul filo di lana per un solo centesimo con 12″03 e concluderà il campionato quattordicesimo con la finale corsa in 12″28.

Invece è finale diretta per Giovanni Tomasicchio, che vince la gara Master con 11″08.

Nel contempo nella pedana del peso parte la gara Allievi, molto affollata, lenta e lunga. Alessio Norcia pone misure in progressione, completando la competizione con un ultimo lancio di 10,80 m e infila il Bronzo al collo.

A seguire parte la finale dei 100m Uomini con Alessio Pieragostini in corsia 5. La partenza è quella giusta, il rettilineo si apre per una cavalcata energica da solcare con determinazione che lo consegna all’arrivo Campione Italiano 2019 con 11″07. Il tempo rappresenta anche il nuovo Primato Provinciale Promesse che già nel corso di questa stagione aveva abbassato.

Lo scrosciare degli applausi dei quasi 1000 spettatori presenti sulle tribune dello stadio Zatopek si fa più intenso dopo l’intervista, quando Alessio si dice contento del risultato ottenuto nonostante i mezzi a disposizione per lui e per tutti i suoi compagni di squadra, dal momento che si allenano tutti, da oltre 8 anni, sull’asfalto di un parcheggio, con distanze ricavate con grande difficoltà e talvolta insufficienti e irregolari.

La giornata di sabato si conclude al meglio, con l’arrivo di un altro titolo Italiano.
Sara Tonni mette tutti d’accordo nella gara del Lancio del Peso donne, si prende il titolo con la misura di 9m24 dopo una gara di testa sin dalle prime battute.

La Domenica agonistica invece è iniziata nell’afa del primo pomeriggio, con l’ostacolista Domenico Oriolesi in gara nella distanza piana dei 400. L’Allievo parte nella serie più forte in cui ottiene il secondo posto, ma il quinto tempo lo pone in un piazzamento di tutto rispetto.

Poi è la volta del mezzofondo veloce con l’altro Allievo Lorenzo Aquilani nei 1500. Il vetrallese conduce la prova senza il minimo errore, eseguendo alla lettera le indicazioni del proprio tecnico, e conclude anche lui in quinta posizione con il nuovo primato personale di 4’36″12.

Poi al via la gara degli 800m con Fabio Saveri quattordicesimo e Massimo Saveri quarto nella sua categoria.

Il Campionato si conclude per gli atleti vetrallesi con la Staffetta 4×100. Tutti i velocisti della società si uniscono per dare il meglio di loro, anche se un affaticamento muscolare costringe il primo frazionista Alessio Pieragostini a non potersi esprimere alla sua massima velocità, ma con grande determinazione riesce a consegnare il testimone tra le prime posizioni.

La staffetta guidata dal Tecnico Giovanni Tomasicchio formata da Alessio Pieragostini, Giovanni Tomasicchio, Luca D’Alesio e Domenico Oriolesi riesce a conquistare la medaglia d’argento a soli 3 centesimi dai primi dell’Atletica Alta Toscana.

Si conclude così un intenso campionato che traccia le linee prospettiche per il prosieguo della stagione in corso.

loading...