Calcio. Allo Scriattoli di Vetralla il VII Memorial “Alcide Lozzi”

NewTuscia – VETRALLA – Superando l’IC “A. Molinaro” di Montefiascone, l’IC “A. Scriattoli” di Vetralla si aggiudica il VII Trofeo “Memorial Alcide Lozzi” le cui fasi finali si sono svolte a Vetralla presso il campo S. Paolo lo scorso mercoledì.
Organizzata in collaborazione con il Comitato Provinciale FIGC e il Panathlon Club di Viterbo la manifestazione ha coinvolto tutte le istituzioni scolastiche che ne hanno fatto richiesta aderendo all’accordo di rete per gli Istituti di I grado, di cui è “capofila” l’IC “L. Fantappiè” di Viterbo.
L’evento rientra nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute”, patrocinato dal CONI Lazio, dall’Amministrazione provinciale, dalla ASL, dall’Ordine dei Medici, dalla UIL Scuola, e dal Panathlon Club di Viterbo e sostenuto dall’USR Lazio – Uff. X Viterbo.
La forte compagine vetrallese, allenata dal prof. Roberto Nazzaro, si è imposta 4/0 su Montefiscone, a sua volta guidato dal prof. Francesco Moretti.
Al terzo posto, pari  merito, l’IC “E. Monaci” di Soriano al Cimino, del prof. Stefano Cianchelli, quest’ultimo anche referente  organizzativo della manifestazione, e IC “L. Fantappié” di Viterbo delle prof. Daniela Cerasi e Luciana Bocci.
A coordinare l’evento per l’Ufficio scolastico provinciale la professoressa Letizia Falcioni.
La buona riuscita della manifestazione è stato assicurata anche dalla presenza degli arbitri Giacomo Mazzullo, Matteo Pepponi e Fabio Settembre, mentre l’assistenza medico-sanitaria è stata garantita dal dottor Giuseppe Bagnato e dall’Associazione Misericordia di Viterbo.
Presenti alla cerimonia di premiazione la famiglia del professore Alcide Lozzi, la preside dell’IC “A. Scriattoli”, Elisa Aquilani, il presidente del Panathlon di Viterbo, Angelo Landi.
Al termine della manifestazione la professoressa Letizia Falcioni si è complimentata con i partecipanti e soprattutto, con i ragazzi che hanno dimostrato un sano spirito sportivo sulla scorta degli insegnamenti del compianto professor Lozzi.