NewTuscia – Un marchio di fabbrica legato al settore del made in Italy e che sempre più viene richiesto in tutto il mondo in virtù delle sue innegabili qualità. Il vino italiano è espressione da sempre del nostro territorio, un legame strettissimo che si traduce in una grande varietà di prodotti ciascuno simbolo di una data regione.
Dalla Toscana all’Umbria passando per il Lazio, la Campania, il Trentino Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia e via via tutte le altre regioni: ciascun territorio è legato alla produzione di uno specifico vino in quanto è l’Italia intera ad essere particolarmente adatta, per conformazione territoriale e per clima, alla coltivazione della vite.
Con l’arrivo della stagione calda poi, si assiste ad una serie di eventi e kermesse tutte legate al buon vino italiano e sparse un po’ ovunque: non soltanto nel nostro paese ma anche a livello internazionale.

Gli eventi del vino in Italia

Tra gli eventi principali all’interno dei nostri confini, Cantine in centro che si tiene a Perugia e che è l’occasione buona per conoscere da vicino i vini umbri, spesso non adeguatamente pubblicizzati ma prodotti di grande qualità molto apprezzati anche all’estero.
Ma il buon bere ci porta in giro per tutto il Bel Paese come la Festa del vino naturale ad Udine, Cantine Aperte che è forse la manifestazione più interessante e che si svolge in tutta Italia, nelle cantine delle città principali da nord al sud. In sostanza tanti eventi il cui obiettivo principale è quello di promuovere le eccellenze del territorio rendendo noto il vino italiano.

L’export di vino italiano

Ma il vino italiano è un qualcosa di molto apprezzato anche fuori dai confini italiani, al punto che le esportazioni sono in costante crescita. Si parla soprattutto di paesi quali Usa, Gran Bretagna (l’effetto Brexit ha influito ulteriormente) la Germania ed ultimamente la Cina, mercato emergente che nel 2018 ha rappresentato la destinazione preferita dei vini italiani da export.
Si parla di vini italiani tradizionali, quelli legati al territorio e da sempre noti, ma anche di prodotti di nicchia, le bottiglie che vengono premiate come prodotti dell’anno ad esempio (si veda il Sassicaia per il 2018). Perché all’estero tutto ciò che è legato al made in Italy con riferimento all’enogastronomia è visto come un qualcosa di profondamente attraente.