Secondo atto vandalico alla Casa del Popolo di Rc: “La misura è colma”. Solidarietà della Rete degli Studenti Medi

NewTuscia – VITERBO – La misura è colma. Per la seconda volta, nell’arco di una settimana, la Casa del Popolo “Rosa Luxemburg”, sede del Circolo di Viterbo e della Federazione Provinciale di Rifondazione Comunista è stata fatta oggetto di vigliacchi atti vandalici. Durante la notte, in pieno centro storico: porta d’ingresso imbrattata, serrature sabotate con schiuma solida, materiale organico spalmato sulle bacheche (chiaro sigillo della matrice culturale degli autori del gesto). Denunciando l’accaduto alle autorità, segnaliamo al tempo stesso la gravità dell’episodio, svoltosi entro una cornice per nulla rassicurante circa lo stato di salute della democrazia nella nostra città.

Roberta Leoni
Segreteria Provinciale

Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

La Rete degli Studenti Medi esprime solidarietà nei confronti del Partito di Rifondazione Comunista, vittima pochi giorni fa di un vile atto vandalico compiuto da ignoti nella sua sede, la Casa del Popolo in via Genova, a Viterbo.

In democrazia, atti di questo genere non po

ssono essere tollerati né sminuiti: si è trattato di un grave attentato contro le libertà di associazione e di opinione politica garantite dalla nostra Costituzione.

Come sempre, la Rete degli Studenti Medi condanna fermamente l’uso della violenza e il tentativo di stampo neofascista di far tacere determinati gruppi di persone.

Non è accettabile che nel 2019 si continui a preferire gesti come quello compiuto alla Casa del Popolo piuttosto che il dialogo.