La tifoseria della Viterbese in fermento per la finale di Coppa Italia con il Monza, previsto il sold out al Rocchi

Maurizio Fiorani

NewTuscia – VITERBO – Si avvicina il giorno della finalissima di Coppa Italia di Serie C con il Monza. A Viterbo sale l’attesa tra i tifosi della Viterbese che sono accorsi ai botteghini ed alla sede della società di via Della Palazzina per acquistare i biglietti della partita, che vale una stagione ed un traguardo prestigioso per la Viterbese mai raggiunto nella sua lunga e tormentata storia calcistica. Lo scorso anno i gialloblù raggiunsero la finalissima di Coppa Italia, ma vennero battuti in entrambe le finali dall’Alessandria con molte recriminazioni e polemiche per le decisioni arbitrali che condizionarono non poco l’andamento di entrambe le partite.

Il Direttore Generale della Viterbese-Castrense Diego Foresti ha parlato con i tifosi gialloblù

Nella partita d’andata i gialloblù hanno perso  2-1 a Monza, anche se in avvio di partita erano andati in vantaggio per primi con una rete di Vandeputte. Poi la reazione dei padroni di casa, ha portato prima la formazione brianzola al pareggio con una rete di Brighenti e poi al definitivo risultato di 2-1 con  il rigore trasformato da D’Errico concesso dal direttore di gara per un fallo di mano di Tsonev.
Una sconfitta che brucia, ma non irreparabile in quanto i gialloblù per aggiudicarsi il trofeo della Coppa Italia e ad accedere alla fase finale dei Play-Off, basta vincere 1-0, anche se bisognerà stare attenti a non subire reti in casa.
I tifosi della Viterbese, come la società gialloblù sono coscienti che questa partita è importantissima e vale una stagione, e stanno preparandosi al meglio per affrontare questo difficile, ma prestigioso impegno ufficiale.
La squadra sarà impegnata domani nella ultima partita di campionato sul campo della Paganese, formazione campana che staziona al penultimo posto in classifica che rischia la retrocessione in serie D.
Quindi, per ovvie ragioni come è già successo a Catanzaro a Pagani, scenderà in campo una Viterbese molto rimaneggiata  imbottita di giovani della Beretti e di giocatori che compongono la rosa della prima squadra, ma che hanno giocato di meno, al fine di preservare i titolari che nelle ultime uscite sono apparsi stanchi e acciaccati fisicamente. Sarà importante recuperare giocatori importanti come Cenciarelli, Palermo e Damiani nel reparto di centrocampo e far rifiatare giocatori come Zerbin,

I tifosi della Viterbese della curva nord stanno preparando le coreografie per la finale di Coppa Italia con il Monza

l’attaccante Polidori e i difensori centrali Rinaldi e Atanasov che hanno giocato molto in questi mesi con un ritmo di due o tre partite a settimana. La tifoseria sembra aver capito il delicato momento della squadra che ha subito l’ennesimo cambio di conduzione tecnica con l’esonero di Mr.Calabro e si è stretta intorno alla squadra.
La prevendita dei biglietti per la finale sta andando bene e si prevede il pienone al Rocchi come nella stagione scorsa nelle gare dei Play-Off con tanto di coreografie da parte dei gruppi organizzati del tifo gialloblù della curva nord e per la tribuna  centrale del gruppo degli Antichi Valori. Mercoledì serve la migliore Viterbese di sempre ed il pubblico delle grandi occasioni solo così con l’unità d’intenti si può vincere con un avversario forte come il Monza ed accedere alla fase finale  dei Play-Off e giocarsi il tutto per tutto per tentare la possibilità di accedere alla serie B, visto che quest’anno ci saranno due promozioni in più.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21