Pd Civita Castellana: “Salvini dà buca al suo elettorato a Civita Castellana. La piazza del comizio è semivuota”

loading...

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Una piazza Giacomo Matteotti a Civita Castellana praticamente vuota ha atteso fino alla fine, inutilmente, l’arrivo del “capitano” Matteo Salvini.

Solo alle 13:45, dopo ore di inutile attesa, il senatore Umberto Fusco, salendo sul palco, ha annunciato che il Ministro non sarebbe arrivato nella capitale economica della Tuscia per il comizio, in quanto ‘bloccato’ a Palestrina.

“Salvini – ha detto il senatore leghista, accompagnato da Turchetti, il capolista di Civita Castellana – incontrerà i candidati direttamente al ristorante”.

Tangibile l’amarezza dei sostenitori del capitano, giunti anche dai paesi limitrofi pur di riuscire a vederlo da vicino e magari farsi un selfie a suon di “bacioni”.

Di fatto, quello di oggi, è uno dei pochi flop (se non il secondo dopo quello di Torino) del viceministro, in genere accolto da folle gremite e prosperose.

Inutile quindi l’intervento dei numerosi reparti militari spiegati per l’occasione: alle 14 tutti sono stati costretti a un repentino dietro-front. Forze dell’ordine comprese, naturalmente a spese dei contribuenti che erano in città dall’alba.

L’appuntamento è stato spostato all’Aldero Hotel, strada tra Corchiano e Fabrica di Roma. L’assenza di Salvini al comizio (corredato da un grandioso palco e transenne antipanico – praticamente inutili per l’occasione) per tanti è stata presa come una vera e propria mancanza di rispetto, anche per quei pochi lavoratori presenti, per altri un ‘tradimento’ bello e buono in vista delle elezioni.

Nel frattempo già sia parla di un secondo comizio a ridosso delle comunarie, intorno al 18 maggio. Chissà se questa volta Salvini verrà lo stesso, pur sapendo che Civita Castellana non risponde minimamente alla ‘chiamata’ del capitano.

Segreteria Pd Civita Castellana
Simone Brunelli