Civita di Bagnoregio, 18 mila presenze a Pasqua e Pasquetta. Ride tutta la Tuscia

Gaetano Alaimo

NewTuscia – BAGNOREGIO – Civita di Bagnoregio superstar per il primo ponte primaverile: 8 mila presenze a Pasqua e 10 mila a Pasquetta. Più che un semplice record (+30% rispetto al 2018)

si tratta di una conferma strutturale del modello Civita di Bagnoregio ormai introdotto senza possibilità di dubbi dalla gestione decennale di Bagnoregio targata Francesco Bigiotti prima e Francesco Bigiotti-Luca Profili poi.

Non solo Civita ma anche Museo del Colle del Duomo di Viterbo, Villa Lante a Bagnaia, Anfiteatro Romano di Sutri, Ferento, Palazzo Farnese di Caprarola e borghi come Calcata e Bomarzo, quest’ultimo in grande spolvero per il Parco dei Mostri. Ovunque si è registrato, malgrado il forte maltempo, un trend turistico col segno positivo e con la netta prevalenza di Italiani.

“La regina è Civita di Bagnoregio, 18mila presenza in due giorni. Ha funzionato tutto bene, il traffico, la pulizia. È merito di tante persone che lavorano nell’ombra per tutto questo. Bravi tutti e grazie! Andiamo avanti!”. Così il vicesindaco di Bagnoregio, Luca Profili, prossimo candidato a primo cittadino del Comune dei record turistici della Tuscia.

“Ancora meravigliosamente primi, il miracolo continua. Non consentiamo a nessuno di strapparci questo sogno.”. Questo, invece, il commento del sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti.

Se il tempo migliorerà, quindi, è prevedibile un boom turistico nella Tuscia, specie in strutture a contatto con la natura come i Bed & Breakfast che, già per il primo ponte pasquale, hanno fatto registrare il tutto esaurito o grandi numeri.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21