Il presidente del Parlamento europeo visita il Memoriale di Semi di Pace

NewTuscia – TARQUINIA – Venerdì 19 aprile alle ore 18:30 il presidente del Parlamento europeo On. Antonio Tajani ha visitato il Memoriale della Shoah situato all’interno della Cittadella di Semi di Pace, sede centrale dell’associazione a Tarquinia.

Hanno accolto l’On. Tajani il prof. Luca Bondi, presidente di Semi di Pace, e il dott. Simone Scataglini, responsabile della progettazione sociale e direttore del Memoriale. Tra gli ospiti erano presenti anche il senatore Francesco Battistoni, il sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci, il candidato sindaco di Tarquinia Gianni Moscherini e Manuel Catini.

L’incontro è stato aperto da Luca Bondi che, dopo i saluti di benvenuto, ha illustrato al presidente Tajani la storia dell’area della Cittadella che, un tempo discarica a cielo aperto e successivamente oggetto di numerosi interventi di riqualificazione, rappresenta oggi un polo di inclusione sociale per le fasce più deboli della popolazione, un laboratorio permanente di cittadinanza attiva, di dialogo interculturale e interreligioso.

Bondi ha inoltre presentato le numerose iniziative di Semi di Pace in ambito territoriale e internazionale e ha sottolineato come la visita di Tajani sia un segno importante e tangibile dell’attenzione delle istituzioni al mondo del volontariato e al tema della memoria. Un ruolo fondamentale, quello del privato sociale, riconosciuto dallo stesso Tajani, secondo il quale le organizzazioni come Semi di Pace “sono indispensabili alla nostra società, perché le istituzioni non possono fare tutto”. L’Onorevole ha espresso parole di apprezzamento soprattutto per il progetto Rondini, in particolare per la lotta alle dipendenze (“Voi recuperate la dignità della persona”), e per la riqualificazione della Cittadella poiché “è necessario proteggere l’ambiente tutti i giorni”.

Il dott. Scataglini ha poi introdotto il progetto storico-artistico del Memoriale della Shoah, cui è seguita la visita alla mostra permanente “La Shoah in Italia. Persecuzione e deportazioni (1938-1945)”, conclusasi con l’ingresso nel vagone merci degli anni Trenta, all’interno del quale il presidente Tajani ha acceso un cero in memoria delle vittime. Un momento, questo, reso ancora più toccante dalle parole dell’onorevole: “Grazie all’Europa non è successo più quello che è successo tanti anni fa”, ha affermato Tajani, “è importante lavorare con i giovani e per i giovani, combattere gli episodi di antisemitismo, i rigurgiti di odio e tutte le nuove forme di intolleranza per difendere la pace”.

Il Presidente del Parlamento europeo ha infine elogiato il ruolo meritorio di Semi di Pace per l’impegno nel campo interreligioso“Non si vince il terrorismo se non ci si capisce. È necessario dialogare senza rinunciare alla propria identità”.

3 pensieri riguardo “Il presidente del Parlamento europeo visita il Memoriale di Semi di Pace

  • 13 Maggio 2019 in 1:11
    Permalink

    Fabulous, what a web site it is! This web site gives
    helpful facts to us, keep it up.

    Risposta
  • 15 Maggio 2019 in 1:17
    Permalink

    It’s nearly impossible to find knowledgeable people on this
    subject, however, you sound like you know what you’re talking about!
    Thanks

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *