Bevagna diventa “Il Borgo dei dialoghi e del benessere”

NewTuscia – BEVAGNA- Andare oltre ogni egoismo, impegnandosi a dialogare per riscoprire l’importanza del servizio verso l’altro. Sono alcuni degli obiettivi del progetto “Il Borgo dei dialoghi e del benessere”, ovvero l’iniziativa ospitata a Bevagna da venerdì 12 a domenica 14 aprile. La città delle Gaite per tre giorni sarà il centro della solidarietà, mettendo a confronto le generazioni, con uno sguardo verso le innovazioni. Concepito, creato e realizzato dall’Associazione Banda Musicale “Città di Bevagna”, in partenariato con il Centro sociale di Capro e il Centro sociale anziani “Madonna delle Grazie”, il progetto è finanziato dalla Regione Umbria con risorse del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Coinvolti a livello istituzionale anche Comune di Bevagna, Ancescao, Associazione culturale complesso bandistico “Città di Norcia” e l’Egina di Foligno. L’iniziativa è incentrata su tematiche di stretta attualità, come il dialogo intergenerazionale e la salute, intesa anche come prevenzione. Il programma della tre giorni è vario e tocca diversi settori. “In un’epoca di individualismo esasperato – spiega l’avvocato Elisa Fioroni Torrioni, che coordinerà il fine settimana di eventi – siamo invitati a scoprire e riscoprire le nostre origini e dare un senso più profondo alla nostra esistenza, andando oltre la tendenza alla chiusura su di sé”.

IL PROGRAMMA – Il weekend ribattezzato “della salute e del ben-essere”, partirà venerdì 12 aprile alle 18 al Centro sociale di Capro con “I benefici dell’attività fisica e la promozione della salute”. Al centro dell’incontro la proposta di attivazione di un gruppo di cammino a Bevagna. Interverrà il dottor Ubaldo Bicchielli della Usl2. Alle 19 in programma “Nuove emergenze e nuove sfide per il sistema salute” con l’intervento della dottoressa Paola Menichelli del Distretto sanitario Usl2 di Foligno. Alle 21 si parlerà di cure palliative con l’avvocato Giuseppe Caforio (presidente Aucc), la dottoressa Stefania Celli e il dottor Claudio Marinangeli. Sabato 13 aprile all’auditorium di “Santa Maria Laurentia” dalle 9.30 della mattina sono in programma una serie di incontri rivolti a donne in gravidanza e genitori insieme ai loro bimbi da zero a trentasei mesi. I laboratori saranno tenuti da Elisabetta Ciancaleoni e Maria Teresa Proietti.

Il pomeriggio dalle 15 alle 19 alla taverna della Gaita San Giorgio, in piazza del Cirone, laboratorio di cucina con lo chef Filippo Artioli. Si chiude domenica 14 aprile all’auditorium “Santa Maria Laurentia”, quando alle 16.30 si svolgerà il convegno “Salute, solidarietà e ben-essere”. Interverranno i dottori Luigi Santi, Antonio Giovanni Pirillo e Alfredo Properzi. Con loro anche Stefano Tufo e la dottoressa Rosella De Leonibus. Coordinerà Elisa Fioroni Torrioni. In campo, per la buona riuscita della tre giorni, anche i volontari di varie realtà bevanati.