Il sodalizio tarquiniese aderisce al progetto volto ad offrire a giovani laureati percorsi integrati di alta formazione ed esperienze di lavoro

NewTuscia – TARQUINIA – Da alcuni anni la Regione Lazio, attraverso le risorse economiche del Fondo Sociale Europeo, ha attivato un meritevole progetto – denominato “Torno Subito” – volto a promuovere un piano di sviluppo con percorsi di formazione e di sperimentazione per esperienze lavorative interamente finanziate dalla Comunità europea.

Il programma, rivolto a giovani universitari e laureati dai 18 ai 35 anni residenti da almeno 6 mesi nel Lazio, si articola in due Fasi:

  • la prima da svolgere fuori dalla regione Lazio – in Italia o in uno qualsiasi dei Paesi del Mondo – permetterà di frequentare un corso di formazione oppure di realizzare una esperienza lavorativa presso un Ente o una Azienda;
  • la seconda da svolgere nella regione Lazio, allo scopo di reimpiegare le competenze acquisiste nella prima fase.

Ciascun progetto, oltre ad essere realizzato in 2 Fasi, deve prevedere il coinvolgimento diretto di strutture formative e realtà produttive, pubbliche e private, profit e no profit. Ciascun progetto deve quindi avere 2 partner, uno per la Fase fuori dal Lazio dedicata allo studio o a una esperienza di lavoro e uno per la Fase dentro la regione Lazio dedicata al reimpiego delle competenze.

La Società Tarquiniense d’Arte e Storia, in virtù del prestigio acquisito nell’ambito delle scienze archivistiche, storiche e artistiche, ha deciso di mettere a disposizione il proprio patrimonio culturale ed umano quale ente partner della Fase 2.

Tutti i laureati e universitari che volessero svolgere un tirocinio retribuito presso la S.TAS da oggi potranno fare affidamento sul secolare sodalizio tarquiniese. A questo proposito gli interessati che desiderassero candidarsi al Bando 2019 (che uscirà tra pochi giorni e sarà disponibile anche sul sito online della S.T.A.S.) potranno contattare l’Associazione nella persona del Presidente, Alessandra Sileoni.

La Società Tarquiniense d’Arte e Storia sarà lieta di fornire tutte le informazioni sul proprio patrimonio e grazie alla consolidata relazione istituzionale con Centri di ricerca e Università italiane ed estere potrà anche aiutare i candidati nell’individuazione del Partner di Fase 1 ubicato fuori dalla Regione Lazio.

Società Tarquiniense d’Arte e Storia