Viterbese in panne a Trapani: passano i siciliani 2-0

NewTuscia – TRAPANI – Una Viterbese irriconoscibile in tutti i reparti cede 2-0 al Trapani che, così, vendica la sconfitta subita dai gialloblù in Coppa Italia.

Inizio gara con la Viterbese in completo giallo e strisce blu verticali da trasferta. E’ subito il Trapani a partire molto forte con intesa Taugordeai-Evacuo e palla par Ferretti che lascia partire un tiro al volo che si perde di poco a lato.

Poco dopo illusione per la Viterbese con Coppola che, su un’azione tirata con Zerbin, riesce ad andare in rete ma era in evidente posizione di fuorigioco.

Il Trapani continua ad attaccare a tutto spiano finché la perseveranza ottiene il suo obiettivo: Da Silva crossa milimetricamente per  Nzola che, fulmineo, mantiene il controllo del pallone e con un tiro da cineteca trafigge Valentini: è il vantaggio dei sicialiani ad una manciata di minuti di gioco effettivo.

La Viterbese subisce tanto il colpo che non riesca a riprendersi e il Trapani che in tre occasioni successive, prima con il passaggio di Nzola per Ferretti e, quindi, dall’angolo con colpo di testa di Evacuo, va vicina al raddoppio. E’ ancora Evacuo, intorno al 17′, a sfiorare il gol con Valentini in giornata di grazia che sventa. Poco dopo è ancora l’incubo Evacuo, sempre lui, a tirare in modo rapido dopo lo smarcamento avuto da Corapi: l’estremo difensore viterbese respinge di piede.

E’ una furia il Trapani e, poco prima della mezz’ora, Lomolino va vicino al raddoppio, ancora provvidenziale Valentino. Si susseguono le azioni per il Trapani: al 30′ palo pieno di Toscano, al 33′ tiro-bomba di Taugordeau su punizione neutralizzato da Valentini.

E’ maturo il 2-0: cross di Nzola con respinta di Valentini, interviene sulla respinta Ferretti che controlla e scaglia in rete per il raddoppio: siamo al 38′.

La Viterbese si trascina per inerzia fino al fischio della fine del primo tempo.

Nella ripresa la Viterbese cerca di reagire e qualche segnale sembra arrivare: Bismark colpisce di testa alto di poco sopra la traversa. il Trapani capisce che deve spezzare il ritmo e riprende il controllo delle operazioni: Evacuo è onnipresente e in un paio d’occasioni si rende ancora pericoloso.

Unica folata dei gialloblù è con Tsonev ma senza esito e con Artioli che calcia alto.

Il Trapani negli ultimi 15 minuti rallenta il gioco ma, a tratti, riparte in contropiede con il solito Evacuo.

La partita finisce con una prestazione davvero magra dei viterbesi e un Trapani in grande spolvero.