NewTuscia – BUDAPEST L’Italia di sciabola maschile, con il romano Enrico Berrè, bissa a Budapest il terzo posto ottenuto due settimane fa a Padova. Sulle pedane magiare, la squadra azzurra sale sul terzo gradino del podio continuando a navigare nelle zone nobili della classifica, attestandosi come una delle principali compagini del circuito internazionale.

L’Italia, salita in pedana con il quartetto composto, con il finanziere del Club Scherma Roma Enrico Berrè, dal foggiano Gigi Samele e dai napoletani Luca Curatoli e Dario Cavaliere (chiamato così come a Padova a sostituire l’infortunato Aldo Montano), ha esordito positivamente superando per 45-37 l’Egitto.

Ai quarti è poi giunta la netta affermazione contro gli Stati Uniti per 45-37, prima dell’assalto di semifinale contro i padroni di casa dell’Ungheria, in cui gli azzurri si sono fermati sul punteggio di 45-43.

Enrico Berrè e compagni hanno poi vinto col netto punteggio di 45-29 il match contro la Germania valido per il terzo gradino del podio.

 

COPPA DEL MONDO – SCIABOLA MASCHILE – PROVA A SQUADRE – Budapest, 24 marzo 2019

Finale

Corea del Sud b. Ungheria 45-41

 

Finale 3°-4° posto

ITALIA b. Germania 45-29

 

Semifinali

Corea del Sud b. Germania 45-44

Ungheria b. ITALIA 45-43

 

Quarti

Corea del Sud b. Francia 45-44

Germania b. Iran 45-26

Ungheria b. Russia 45-41

ITALIA b. Usa 45-37

 

Tabellone dei 16

ITALIA b. Egitto 45-37

 Classifica (29): 1. Corea del Sud, 2. Ungheria, 3. ITALIA, 4. Germania, 5. Francia, 6. Russia, 7. Iran, 8. Usa.

 ITALIA: Luca Curatoli, Gigi Samele, Enrico Berrè, Dario Cavaliere.