Comune di Corchiano: quando la finanza pubblica contrasta con la logica e il buonsenso.

NewTuscia – Riceviamo e pubblichiamo.
L’amministrazione comunale di Corchiano ha approvato il rendiconto di bilancio 2017 dove con enfasi si mostra lo “straordinario risultato di risanamento economico dell’ente”. Un risanamento dovuto secondo la maggioranza al taglio delle spese superflue, che “avrebbe portato in un solo anno di governo un avanzo di 787.000 euro”. Questa amministrazione, in carica dal giugno del 2016, che ha dichiarato “lo strano dissesto finanziario” appena sei mesi dopo il suo insediamento determinando un arresto allo sviluppo e alla credibilità di un’intera comunità avrebbe dunque chiuso il 2017 con circa 800.000 euro di avanzo.
La notizia di per sé sarebbe un risultato davvero importante, frutto del taglio delle spese superflue, se non fosse per il numero esiguo di abitanti del nostro comune: circa 4.000. Di certo, qualcosa contrasta con la logica e con il buonsenso. Sempre più evidenti appaiono così le motivazioni dello “strano dissesto finanziario” voluto per colpire le esperienze di giustizia, legalità e difesa dell’ambiente e della salute del nostro paese.
I Consiglieri Comunali
Bengasi Battisti
Livio Martini
Paolo Nardi
Paola Troncarelli