Gubbio, successo per “Gubbio Dog Friend”

loading...

SINDACO STIRATI: SUCCESSO PER IL PRIMO ‘GUBBIO DOG FRIEND’. NECESSARIO APRIRSI AD ESPERIENZE IMPORTANTI A LIVELLO NAZIONALE A FAVORE DEGLI ANIMALI

Sindaco Stirati

NewTuscia – GUBBIO – E’ stata un successo sotto ogni punto di vista la prima edizione di ‘GUBBIO DOG FRIEND’, un vero e proprio show, tra personaggi dello spettacolo, musica, battute, sorrisi e, sicuramente, un’accresciuta sensibilità e messaggi importanti a favore degli animali, in particolare dei cani. La cerimonia di consegna del riconoscimento,   istituito dalle associazioni ‘Gubbio soccorso animali e ambiente’ e ‘Atesu – Associazione per la tutela degli ecosistemi e della salute umana’, con il patrocinio e la collaborazione del Comune, si è svolta sabato 23 febbraio nella gremitissima e suggestiva sala Trecentesca del palazzo comunale.   I premi, una targa il cui logo è stato disegnato appositamente dall’illustratore del ‘Corriere della Sera’ Fabio Sironi che ha firmato anche un’opera originale, affiancate da cesti di specialità del territorio comprese splendide ceramiche, sono andati a un irresistibile GIORGIO PANARIELLO showman e in questo caso autore di libri sul suo amore per i cani, a FRANCESCA TOTO e i volontari della LNDC di Vieste con il progetto ‘Zero Cani in Canile’, a FABRIZIO CAIRA Unità cinofila VVFF di straordinario impegno e al criminologo e psicologo MARCO STRANO dirigente della Polizia di Stato accompagnato dal suo cane Quenn. « Crediamo che queste occasioni siano un’opportunità di crescita per tutti – commenta il sindaco Filippo Mario Stirati – cogliendone le potenzialità del messaggio per guardare oltre, nello sviluppo di una coscienza civile e tollerante.

La tradizione spirituale, etica e religiosa legata al francescanesimo, e quindi all’amore per la natura, l’ambiente e gli animali, fa parte del nostro patrimonio millenario. Oggi dobbiamo essere protagonisti di questa consapevolezza, come enti preposti, insieme ad associazioni benemerite e volontari che hanno dato vita a sollecitazioni anche forti verso di noi e altre istituzioni, animando attività, tradotte in una maggiore cura e interventi migliorativi ad esempio della struttura del nostro canile, e in numerose adozione di cani. Tutto ciò fa comunità e crea una rete importante di collaborazioni. Questo mondo associativo rappresenta una grande ricchezza da valorizzare, evitando contrasti e conflitti nell’unico obiettivo e interesse, che è il benessere degli animali ». A ritirare per primo il premio è stata Francesca Toto con una rappresentanza della task force di Vieste, l’associazione LNDC, per la lotta al randagismo animale. “Il progetto ‘Zero cani in canile’ – ha spiegato Toto – si basa sul lavoro di squadra. Ne fanno parte volontari e forze dell’ordine perché il problema del randagismo non è un problema di cani ma di persone. Punto di forza del progetto è l’educazione nelle scuole e la sensibilizzazione della cittadinanza: dopo la degenza dell’animale in canile sanitario, i cittadini si mettono a disposizione per tenere a casa questi cani fino al momento dell’adozione. Ciò ha consentito di ridurre la spesa del Comune di Vieste da 140mila euro a 10mila euro”.

Quindi è stata la volta dell’esperto criminologo Marco Strano autore del manuale ‘Alla radice della violenza di specie. Analisi, prevenzione e contrasto dei crimini ai danni degli animali’, scaricabile gratuitamente online e destinato alle forze dell’ordine. “Questo primo manuale – ha detto Strano – è dedicato alle strategie investigative per i crimini nei confronti degli animali che fino adesso sono stati un po’ sottovalutati. Ha avuto una buona diffusione, è stato scaricato 30mila volte, e sto lavorando a un altro manuale tecnico per contrastare il fenomeno”. Altro premiato il vigile del fuoco Fabrizio Caira intervenuto negli ultimi anni con il suo cane in tutti i più gravi disastri causati da terremoti. “Sono qui – ha commentato Caira – a dimostrazione del buon impiego degli animali al servizio dell’uomo e della perfetta socializzazione tra uomo e cane, che trova la sua piena espressione propria nell’unità cinofila”.   Infine l’attesa premiazione di Giorgio Panariello che tra sketch e momenti di riflessione ha intrattenuto con grande simpatia il pubblico presente. A fianco a lui Paolo De Andreis e Walter Santillo, noti personaggi del mondo televisivo.

“Il tutto è iniziato un po’ come uno scherzo – ha ricordato Panariello – perché sono sempre stato appassionato di animali ma non ne avevo mai avuti; alla prima occasione ho preso il mio primo cane pensando che fosse soltanto un ornamento da giardino e invece mi sono accorto che gli animali danno molto. Ho scoperto molte cose attraverso loro e siamo diventati amici. Spesso i cani vengono presi come dei figli ma in realtà sono grandissimi amici. Ho quindi iniziato a utilizzare la mia popolarità per metterla a disposizione degli animali”.   Un fuori programma è stata la consegna a Panariello della patente di ‘Matto onorario’ di Gubbio, introdotta dallo squillo delle chiarine e dal rullo di tamburi, accompagnati dai balestrieri con il presidente del sodalizio Marcello Cerbella mentre il presidente dell’associazione “Maggio Eugubino” Lucio Lupini ha spiegato la genesi di questo riconoscimento: “La città dei matti, laddove la pazzia sta per capacità di sognare, di essere bizzarro, fuori dalle righe ma in maniera sana, onora chi con la propria indole merita di essere annoverato tra i matti di Gubbio – ha detto Lupini – e nel caso di Giorgio Panariello non c’è stato bisogno nemmeno di fare l’istruttoria”. Panariello si è detto onorato e lusingato del titolo e ha posato a lungo accanto ai balestrieri e ai tanti fans e curiosi esibendo con orgoglio la “patente da matto”. La serata si è conclusa con l’esibizione dei ragazzi dei corsi di musica di Al Fondino, che hanno eseguito in vari momenti alcuni brani molto apprezzati dal pubblico e dagli ospiti: Beatrice Goracci con un suo brano ‘Alright’, Elena Antonini e Gregorio Paffi ‘Ah, donate il caro sposo’ da ‘Il Signor Bruschino’ di G. Rossini, Stella Merano, Jessie Smith, Angelica Giusto e Leonardo Pugno ‘When You Believe dal film ‘Il Principe d’Egitto’.

NUOVO INCONTRO DI SINDACO STIRATI E GIUNTA NELLA FRAZIONE DI SPADA PER BILANCIO LAVORO SVOLTO E PROBLEMATICHE DEL TERRITORIO  

E’ in calendario un nuovo incontro del sindaco Filippo Mario Stirati e della Giunta, che si terrà mercoledì 27 febbraio alle ore 21 nella sede del Circolo ANSPI nella frazione di Spada, per tracciare un bilancio dell’azione di governo in questi anni e una valutazione più specifica delle problematiche del territorio. Proseguono così gli appuntamenti in varie località, con la finalità di restituire ai cittadini un resoconto su quanto l’amministrazione attuale è riuscita a centrare nella sua strategia politico-amministrativa e su quanto resta da fare in relazione alla visione della Gubbio del futuro. Va sottolineato, tra l’altro, il proficuo e intenso rapporto con le associazioni del territorio, formidabile patrimonio di idee, di sensibilità e di azioni operose, che in diverse forme si confrontano costantemente con il governo della città per favorire il bene comune.

 SINDACO STIRATI HA PORTATO IL SALUTO DELL’AMMINISTRAZIONE ALL’ INCONTRO CON LE SORELLE BUCCI SOPRAVVISSUTE AI CAMPI DI STERMINIO NAZISTI

Il sindaco Filippo Mario Stirati ha portato il saluto dell’amministrazione comunale all’incontro, che si è tenuto questa mattina al Park Hotel Ai Cappuccini, inerente il progetto “RICORDARE. L’IMPORTANZA DELLA MEMORIA STORICA – INCONTRO CON LE SORELLE ANDRA E TATIANA BUCCI”, di origine ebraica superstiti dell’Olocausto, testimoni attive della Shoah italiana e autrici di memorie sulla loro esperienza a Auschwitz, assieme al cugino Sergio De Simone, anch’egli deportato.

Andra nata nel 1939 e Tatiana nel 1937, probabilmente scambiate per gemelle data la forte somiglianza, vengono tenute in vita per essere usate come cavie per gli esperimenti condotti dal dottor Joseph Mengele e sono tra i pochi a sopravviverne. Proprio la loro presenza in tale contesto ne fa dei testimoni cruciali sul funzionamento del campo di Auschwitz e sugli pseudo-esperimenti scientifici ivi compiuti. Il progetto, proposto da Comune di Gubbio, Biblioteca Comunale e dall’associazione Famiglie 40 Martiri, è rivolto agli studenti e questa mattina sono stati gli allievi dell’IIS “Cassata – Gattapone” e del Polo “G. Mazzatinti” di Via del Bottagnone, ad assistere all’appuntamento. Il secondo incontro si svolgerà domani mattina, martedì 26 febbraio al Centro Servizi Santo Spirito, alle ore 9.30, alla presenza degli studenti del Polo Liceale “G. Mazzatinti” di Piazzale Leopardi, con il coordinamento di Elisa Neri.

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE MOSTRA “GUERRE STELLARI TEMPORARY MUSEUM” DAL 9 MARZO AL CENTRO SERVIZI SANTO SPIRITO

Si terrà mercoledì 27 febbraio alle ore 11, presso la Sala Stemmi in Piazza Grande, la CONFERENZA STAMPA di presentazione della mostra “GUERRE STELLARI –TEMPORARY MUSEUM”, allestita presso il Centro Servizi Santo Spirito dal 9 marzo al 1 settembre. Saranno presenti il sindaco Filippo Mario Stirati, l’assessore Nello Fiorucci e i presidenti delle associazioni partecipanti Elisa Polidori per La Medusa, Gloria Pierini Host e Mario Salciarini Iridium. Il progetto ‘GUERRE STELLARY-TEMPORARY MUSEUM’ approda dunque a Gubbio, nato dalla consolidata sinergia tra le associazioni Host, Iridium e La Medusa, che nel 2018 hanno sancito un’importante collaborazione, portando in città la mostra dedicata alla Lego® , Gubbio Brik Art con un traguardo di oltre 17.000 visitatori. Questo nuovo progetto, che ha il patrocinio del Comune di Gubbio, vede protagonista la mitica saga che ha affascinato intere generazioni, con milioni di fan in tutto il mondo, dieci premi Oscar e centinaia di eventi che celebrano il mito di intere generazioni. E’ forse il più celebre franchise colossal di fantascienza mai esistito, opera del genio di George Lucas. La saga vede la sua nascita cinematografica nel 1977, proprio con il primo film che porta il famoso titolo “Guerre Stellari”. A questo film sono seguite altre due pellicole, distribuite a tre anni di distanza l’una dall’altra: L’Impero colpisce ancora (1980) e Il ritorno dello Jedi(1983).

Questi tre film costituiscono la cosiddetta “trilogia originale”. Sedici anni dopo l’uscita dell’ultimo film, Lucas decise di girare una trilogia prequel, composta da La minaccia fantasma (1999), L’attacco dei cloni (2002) e La vendetta di Sith (2005). Nel 2012 The Walt Disney Comany acquistò i diritti della serie e avviò la produzione di una trilogia sequel, iniziata con Il risveglio della Forza (2015) e proseguita con Gli ultimi Jedi (2017). I film della serie Anthology includono Rouge One: A Star Wars Story (2016) e Solo: A Star Wars Story (2018). Il museo temporaneo, formula ritenuta opportuna proprio per il percorso storico e l’attenta ricerca fatta dai curatori, prevede un excursus cronologico sulla celebre saga e raccoglie tantissimi oggetti, gadget, articoli, pubblicazioni, collezioni private di appassionati e molte rarità davvero incredibili, tutte legate al mito Guerre Stellari a partire dal appunto, dal 1977 fino ai giorni d’oggi.

 ‘UMBRA ACQUE’ COMUNICA INTERRUZIONE SERVIZIO IDRICO OGGI IN LOCALITA’ MONTELUIANO

La società ‘Umbra Acque’ gestore del Servizio Idrico Integrato nel territorio degli ambiti territoriali 1 e 2 dell’Umbria, informa la clientela che, oggi lunedì 25 febbraio dalle ore 14 alle ore 18, a causa di lavori di manutenzione straordinaria sulla rete idrica di distribuzione, verrà sospesa l’erogazione idrica nella località del Comune di Gubbio ‘Spaccio Monteluiano’. Le informazioni sono disponibili anche nel portale www.umbraacque.com.

Si ricorda che al momento del ripristino del servizio, l’acqua potrebbe essere caratterizzata da piccoli fenomeni di torbidità o di opalescenza. In tal caso sarà sufficiente farla scorrere per breve tempo per eliminare l’inconveniente. L’azienda resta comunque a disposizione per le dovute informazioni o richiesta di interventi urgenti attraverso il proprio ufficio di pronto intervento 24 ore su 24 al numero verde 800 250 445.