Calcio. Il punto sulla ventiquattresima giornata di Eccellenza

NewTuscia – VITERBO – Il punto sulla ventiquattresima giornata di eccellenza.Male le compagini viterbesi impegnate nel campionato di eccellenza, infatti sia il Montalto che il Ronciglione United subiscono pesanti sconfitte casalinghe e fanno precipitare le squadre in zona retrocessione.

La capolista Valle del Tevere (49 punti) ha usufruito del turno di riposo.

Ne approfitta per avvicinarsi alla battistrada la immediata inseguitrice Team Nuova Florida (48) vittoriosa sul suo campo 1-0 sul Civitavecchia (18) che era imbattuto da sei turni. In rete Masella.

Goleada esterna del Real Monterotondo scalo (43) 5-2 sul terreno del Campus Eur (30), in evidenza Pascu (doppietta) e Lupi (tripletta) per gli ospiti i padroni di casa siglavano le reti Bussi, e Ranucci.

Torna al successo l’Astrea (42) travolgente sul suo campo 3-0 sull’Unipomezia (35), in rete Lanari, raddoppio siglato da di Iorio e in ultimo un autorete.

Bene l’Eretum Monterotondo (39) che davanti al pubblico amico si impone per 3-1 sul Bricofer Casal Barriera (25) in rete Toscano, e Bornivelli per i locali, gli ospiti accorciavano con Calabresi.

Il Montespaccato (39) sul terreno amico si sbarazza 3-1 del Cynthia (26) in evidenza Cali autore di una tripletta (di cui due reti realizzate su calcio di rigore) per gli ospiti aveva momentaneamente pareggiato Labagnara.

Lo Sporting Genzano (35) in casa propria supera 2-1 l’Atletico Vescovio (24). Longo porta in vantaggio i locali, Masi pareggia, mentre nella ripresa valenti trasforma un calcio di rigore e regala tre punti allo sporting genzano.

Continua la crisi per il Montalto (20) che in casa 1-0 in rete Edoardo Fagioli su calcio di rigore, e ora con questo scivolone per i maremmani la situazione in ottica salvezza si complica molto.

Infine pesante ko interno anche per il Ronciglione United (17) che fra le mura amiche viene sconfitta pesantemente 4-0 dal fanalino di coda Almas Roma (13). Secondo tempo disastroso per i Cimini guidati da Lenzini, che subiscono tutte e quattro le marcature, siglate da Garau, raddoppiava Odorisio, Centrella, poi chiudeva i conti Davino, e per i rossoblu’ è notte fonda.