All’istituto Falcone e Borsellino di Vignanello il progetto Erasmus Plus

NewTuscia – VIGNANELLO – Martedì 26 febbraio si terrà presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” di Vignanello, Sede Centrale, l’incontro di disseminazione territoriale del Progetto ERASMUS Plus KA1 “IDEAL – Inclusive Didactics at European Applied Level”, di cui l’istituto vignanellese è beneficiario. Quest’ultimo ha intrapreso una strada per lo sviluppo dell’attività formativa e didattica orientata, soprattutto, verso nuovi modelli inclusivi e verso nuove pratiche didattiche per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali-BES. La scuola è inoltre membro attivo del progetto “Scuola Amica” (MIUR e UNICEF) e si è posta, fra gli obiettivi primari, anche quello di partecipare a bandi europei per l’internazionalizzazione delle competenze volto ad ampliare le conoscenze del proprio personale docente e non docente mediante corsi di formazione appositi. Grazie a “IDEAL” l’istituto ha avuto per la prima volta l’occasione di iniziare un percorso europeo di formazione per il proprio personale.

Il Progetto è finanziato dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ -INDIRE, in particolare dal Programma Erasmus+, Azione chiave KA1: Mobilità di apprendimento degli individui, e coinvolgerà per 18 mesi (Settembre 2018 – Marzo 2020) uno Staff di 13 persone fra Docenti, Personale ATA, DSGA e Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Vignanello.

La selezione dello staff in mobilità è stata effettuata in base alla manifestazione di interesse dei Docenti e del Personale ATA, la cui preparazione alla mobilità e il cui supporto organizzativo verrà seguito da un Gruppo di lavoro che avrà anche il compito di effettuare il monitoraggio delle mobilità e l’attività di disseminazione, nonché la valutazione finale del Progetto. I risultati attesi dal Progetto sono

Per il Personale Scolastico

  • Il miglioramento delle capacità di lavorare in gruppo e con altri Docenti in ottica internazionale
  • L’acquisizione di nuove abilità nella gestione del gruppo classe in maniera inclusiva e multiculturale
  • Lo sviluppo di una maggiore capacità nell’individuazione di situazioni di disagio fra gli/le Alunni/e
  • Il rinnovo della motivazione sul lavoro e dei curricula personali

Per l’Istituto Comprensivo “G. Falcone e P. Borsellino”

  • Uno stimolo alla collaborazione tra Docenti e tra Docenti e Personale scolastico
  • Un’apertura al territorio e comunicazione con la Comunità educante e le Famiglie
  • Una cooperazione progettuale con scuole amiche a livello nazionale e internazionale
  • Una maggiore qualità dell’offerta didattica e adeguamento degli standard di insegnamento a livello europeo
  • Una capacità di offrire supporto didattico e formativo efficace all’interno del Centro Territoriale per l’Inclusione e della Scuola Polo per l’Inclusione
  • Un’internazionalizzazione delle competenze, attraverso percorsi formativi mirati diretta osservazione di buone pratiche, nazionali ed internazionali.

IDEAL prevede due tipi di attività di formazione all’estero e una formazione locale sui temi dell’Inclusione scolastica:

Corso di Lingua Inglese A2 e B2 attualmente in svolgimento presso l’Istituto della durata di 20 ore e propedeutico alla mobilità del target progettuale;

– Corso Strutturato di potenziamento della Lingua Inglese e Italiano L2 a Cipro, presso l’Associazione “Bamos”  (Maggio 2019) con lezioni frontali tenute da docenti qualificati, attività pratica, visite di osservazione in varie scuole pubbliche e private, visite di studio per l’acquisizione di buone pratiche sui temi dell’inclusione scolastica;

Job Shadowing in Polonia, presso la scuola Szkola Podstawowa w Woli Jachowej di Górno (Ottobre 2019): osservazione diretta dell’attività didattica inclusiva nella scuola polacca, della preparazione dei materiali per le lezioni, delle operazioni di revisione e valutazione; seminari su libri di testo e analisi comparata dei Sistemi Educativi Italiano e Polacco.

Il Progetto si pone come obiettivo non soltanto il coinvolgimento diretto del personale scolastico, ma mira a inserire indirettamente nel programma anche gli alunni attraverso la creazione di un ambiente classe “inclusivo”, l’aumento della motivazione allo studio e dell’inclusione culturale, il miglioramento dei rapporti con i docenti e il personale scolastico, la diminuzione della tendenza all’abbandono scolastico.

Il Progetto, con le sue tre priorità – inclusione ed equità, disabilità e Bisogni Educativi Speciali, pedagogia e didattica -, è stato debitamente inserito all’interno del Piano Triennale dell’Offerta Formativa e va ad inserirsi coerentemente nell’ampia prospettiva inclusiva e formativa dell’Istituto,  che è al contempo Centro Territoriale per l’Inclusione e, dal 2017, anche Scuola Polo per l’Inclusione per l’Ambito 28 della provincia di Viterbo.

Le Amministrazioni Comunali, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Viterbo, le Associazioni del Territorio, i Rappresentanti dei Genitori degli/delle Alunni/e, le Referenti di Plesso, i Docenti e il Personale ATA dell’Istituto, le Dirigenti Scolastiche della Rete “SO.VI.VA.O Don Delfo Gioacchini”, sono vivamente invitati a partecipare.

 

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21