Vigili del fuoco: feriti due VV.F. intervenuti per un incendio

NewTuscia – ROMA – Esprimiamo la nostra solidarietà per quanto accaduto la scorsa notte a Roma, dove due vigili del fuoco, intervenuti per un incendio autobus in zona Aurelia, sono rimasti feriti a seguito dello scoppio del serbatoio.

Non possiamo che manifestare il nostro sostegno ai colleghi intervenuti e a tutti i lavoratori VV.F. che, quotidianamente, operano con dedizione e professionalità su tutto il territorio. Episodi di questo tipo, sono ormai troppo ricorrenti in ambito locale e nazionale.

Tuttavia, questo avvenimento ci offre l’occasione per segnalare, nuovamente, che il dispositivo di soccorso di questa provincia necessita di una nuova ed importante ridisegnazione che tenga conto, soprattutto, dei cambiamenti urbanistiche intercorse negli ultimi anni in questa città.

Il soccorso tecnico urgente di Roma e della sua provincia meritano un impegno da parte dei vertici del CNVVF e della giunta capitolina, affinché si predispongano delle riunioni dedicate per studiare e progettare un dispositivo di soccorso degno di una Capitale europea e cosmopolita, quale è la nostra città.

Infine, proprio per questo, servirebbero delle politiche nazionali che investano sul soccorso e sui vigili del fuoco, poiché è fondamentale, per un paese civile, organizzare un sistema di soccorso moderno che permetta al personale di operare con automezzi e attrezzature adeguati, consenta di effettuare la doverosa e necessaria formazione professionale ed, in ultimo, dia il giusto riconoscimento economico e previdenziale in linea con gli altri Corpi dello Stato.

IL SEGRETARIO GENERALE

FNS CISL ROMA CAPITALE E RIETI

Riccardo CIOFI