Il paradiso degli sport invernali: la val Formazza

NewTuscia – Tra il Piemonte e la Svizzera, si trova un posto perfetto per le vacanze invernali e non solo; si tratta della Val Formazza, nota anche con il toponimo Pomattertal. Il territorio delle Alpi Lepontine è caratterizzato da una storia molto particolare che affascina i tanti turisti che giungono sino a qui.

Formazza è una delle colonie Walser più importanti. Questo antico popolo montano si è insediato sui versanti montani della valle e oggi ha una specie di piccola repubblica. Gli abitanti hanno conservato una loro lingua che dà al luogo ancora più fascino. Le tipiche costruzioni in legno che si possono vedere in tutta la valle sono uno dei tanti richiami a una tradizione montana molto antica. Il paesaggio offre una bellezza molto primitiva e incontaminata. Un esempio è la cascata della Toce, un incantevole monumento naturale da cartolina.

Oltre alle bellezze naturali, un’altra attrattiva è di sicuro la cucina: genuina e golosa. I formaggi di alpeggio nascono dal latte delle mucche allevate con solo fieno ed erba locale e pascolate sui pendii montani. I prodotti locali sono impiegati ed esaltati al massimo nelle ricette tradizionali custodite dagli abitanti. Scopri di più su VacanzeBlog.it il portale dedicato alle vacanze.

Le racchette da neve tradizionali: le ciaspole

Durante l’inverno, le nevicate trasformano questa valle in un vero incanto. Questo tratto del comprensorio della Val d’Ossola diventa ancora più suggestivo quando cadono copiosi i fiocchi di neve. Il modo migliore per esplorare questo silenzioso paesaggio innevato è usare le racchette da neve. Quelle più tradizionali realizzate intrecciando i vimini prendono il nome di ciaspole e sono usate tutt’oggi per le escursioni naturalistiche.

Le ciaspole hanno un’origine antichissima che risale addirittura all’epoca degli uomini primitivi. Il loro scopo è molto basilare: aumentare la superficie di appoggio per il piede al fine di non sprofondare nella neve alta. Le nevicate qui in alta montagna non sono come quelle in città: può cadere anche un metro di neve in poche ore.

Ogni anno in val Formazza si organizzano le ciaspolate anche nelle notti di luna piena: uno spettacolo davvero incantevole immersi in un paesaggio che sembra alieno. Le escursioni con le ciaspole sono da fare con una guida esperta al fine di non perdersi e non addentrarsi in punti pericolosi.

Il paradiso degli sport invernali

La val Formazza in inverno è una meta perfetta per gli sport invernali. A farla da padrone è ovviamente lo sci alpino grazie alle molte piste da cui scendere. Questa è la patria dello sci, sia alpino che di fondo o nordico. Quest’ultimo forse è il sistema migliore per godere della bellezza della natura quando è ricoperta da questo manto bianco.

Non ci sono però solo gli sport tradizionali ma anche nuovi sport divertentissimi, come l’ice climbing. Si tratta della versione invernale della classica arrampicata da farsi sulle pareti di ghiaccio o su delle cascate ghiacciate. Un altro modo per godersi la neve è la fat bike, letteralmente bicicletta grassa. Si chiama così perché le ruote sono più grosse al fine di muoversi agilmente sulla neve.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21