Adesione fiaccolata legalità della minoranza a Corchiano

NewTuscia – CORCHIANO – Le infiltrazioni mafiose e criminali nei territori e nelle amministrazioni locali si combattono principalmente con atteggiamenti e comportamenti ispirati ai principi di giustizia, legalità ed eguaglianza. Principi che passano necessariamente attraverso la scuola, la partecipazione democratica e il lavoro. Le amministrazioni locali sono e devono essere in prima linea per tutelare comunità e cittadini, e per garantire i valori costituzionali. Per queste ragioni, come amministratori aderiamo alla fiaccolata per la legalità promossa e organizzata da Cgil, Cisl e Uil per venerdì a Viterbo. La nostra adesione, al pari di quella di altri amministratori e realtà civiche e associative, vuole sottolineare il peculiare valore delle amministrazioni e del ruolo dei sindaci, assessori e consiglieri nella lotta alle mafie. Lotta che può essere fatta anche ricorrendo a codici di comportamento, come ad esempio quello promosso dall’associazione “Avviso Pubblico: Enti locali e Regioni per la formazione contro le mafie”. Insieme possiamo arginare gli interessi e le azioni criminali a partire dalle nostre comunità.

I Consiglieri di opposizione del Comune di Corchiano 
Bengasi Battisti
Livio Martini 
Paolo Nardi 
Paola Troncarelli 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21