Lugnano in Teverina, religiosità, musica e cultura per la festa di Sant’Antonio

NewTuscia – LUGNANO IN TEVERINA – Religiosità, cultura, musica a tradizioni nella festa di Sant’Antonio che si celebra domani e domenica anche a Lugnano in Teverina. Domani alle 17 in sala consiliare si terrà la conferenza dal titolo “Il mondo mediterraneo nel III° secolo a.C.”, durante la quale si discuterà degli scenari di quel tempo dove esisteva un mondo comune culturalmente e politicamente unito gravitante intorno al Mediterraneo. La conferenza è a cura dello scrittore Stefano Ferrarese, l’organizzazione è dell’Unitre di Lugnano in Teverina.

Domenica la festa di Sant’Antonio con il tradizionale biscotto, la musica al teatro Spazio fabbrica, la messa nella Collegiata e la benedizione degli animali in Piazza Santa Maria. Alla festa lugnanese è legata la tradizione del biscotto, un prodotto che si tramanda di generazione in generazione e che rappresenta anche le radici locali.

Il procedimento di lavorazione, spiegano dal Comune, prevede dopo l’impasto al gusto di anice,  una breve  lessatura  per far venire a galla i biscotti, un raffreddamento in acqua fredda, la tagliatura dei bordi e la cottura  in forno.

Sempre domenica alle 17 e 15 al teatro Spazio Fabbrica in programma un concerto-spettacolo del maestro Luca Angelini dal titolo “In viaggio con la musica” tra pianoforte e sassofono, autori italiani e stranieri, pop e blues, aneddoti e curiosità. Partecipa anche la musicista Alessandra Golfieri.