Assessore Allegrini: “Imposta di soggiorno per ristrutturare bagni pubblici”

NewTuscia – VITERBO – “Penso che l’imposta di soggiorno a Viterbo, visto che è tra le  più basse d’Italia, possa essere aumentata – la pensa così l’assessore Laura Allegrini in merito alla tassa di soggiorno -. Concordo sul fatto che non possa essere utilizzata e volatilizzata in interventi non strutturali. Dice infatti la norma che “il gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali e ambientali locali e dei relativi servizi pubblici locali”.

Da assessore al Centro storico e ai lavori pubblici, ho una prima, se volete banale, proposta concreta da fare. I bagni pubblici di Viterbo sono attualmente in gestione alla Viterbo Ambiente, ma chiusi perché necessitano di restauro. Possono essere tolti dall’appalto nuovo, ristrutturati con i proventi della tassa di soggiorno e diversamente dati in gestione. Si può anche ipotizzare di crearne di nuovi dove servono. Ridurrebbe le richieste dei turisti ai pubblici esercizi – conclude l’assessore – e sarebbe un modo corretto e concreto di cominciare a riqualificare i servizi per il turismo”.

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21