Memoria della patrona dei musicisti con il Concerto di Santa Cecilia

di Stefano Stefanini

NewTuscia – ORTE – Come di consuetudine il 22 novembre  si celebra Santa Cecilia, martire cristiana, le cui reliquie sono conservate nella Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.
Nobile romana vissuta nel II secolo e morta durante il papato di Urbano I (tra il 222 e il 230), il suo culto è antichissimo, risale infatti al V secolo.

Celebrata dalla Chiesa cattolica e ortodossa, patrona dei musicisti, in suo onore   “in festo sanctae Caeciliae”  si tiene  sabato 24 novembre alle ore 18,30 presso la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta il “Concerto di Santa Cecilia”,  eseguito dal Coro della Cattedrale e la Banda Musicale Città di Orte . 

L’antico organo della Cattedrale di Orte è uno strumento di particolare pregio, ricostruito ai primi del Settecento, assemblando le parti del precedente organo cinquecentesco.

Il restauro del 2000 ne ha fatto uno dei pochi organi al mondo che possano riproporre i suoni così come uscivano dagli strumenti del Cinquecento.