Emiliano Minnucci

NewTuscia – ROMA – “Domani ricorre la prima giornata nazionale in ricordo delle vittime della strada. Un appuntamento importante che, così com’è stato pensato, non ha solo un valore commemorativo ma anche di riflessione e sensibilizzazione rispetto un tema importante, come quello della sicurezza stradale, che deve continuare a caratterizzare l’agenda politico-amministrativa di ogni Istituzione, a partire dal Governo centrale” ha detto il Consigliere PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci, promotore della legge n. 227 in vigore in Italia dal 29 dicembre 2017.

“Nel 2017, secondo l’Istat, il numero delle vittime stradali è tornato a crescere del 2,9% rispetto all’anno precedente. Oltre alle quasi 100 vittime in più rispetto al 2016, parliamo di più di 3 mila morti e quasi 247mila feriti: dati spaventosi che ci devono continuamente far riflettere al fine di programmare politiche idonee a garantire una seria sicurezza stradale e promuovere un’adeguata condotta di guida, soprattutto tra le nuove generazioni.

Questa prima giornata nazionale in ricordo delle vittime della strada – ha concluso Minnucci – pur rappresentando un passo importante, ha bisogno di sostegno e supporto dal mondo degli enti locali che, sia sul piano infrastrutturale che su quello pedagogico, hanno il dovere di mettere in campo tutto il loro protagonismo. Alla manutenzione delle strade, infatti, i nostri enti locali, in collaborazione con le forze dell’ordine, il mondo della scuola, dell’associazionismo e del terzo settore, possono e devono promuovere una sana cultura di guida, a partire dal rispetto del codice della strada. Solo perseguendo parallelamente queste due strade, potremo vedere sempre meno famiglie piangere i loro figli”.