Desiree, oggi il riesame per Mamadou Gara

NewTuscia – CISTERNA – (LAZIO TG). Fa discutere la decisione del tribunale del Riesame, che ha annullato l’accusa di omicidio volontario per Chima Alinno e Brian Minthe, due dei quattro uomini arrestati  per la morte di Desiree Mariottini, la 17enne di Cisterna trovata priva di vita in uno stabile occupato nel quartiere San Lorenzo di Roma. I giudici hanno inoltre derubricato l’accusa di violenza sessuale di gruppo, in abuso sessuale aggravato dalla minore età della vittima. Riconosciuto il reato di spaccio per entrambi.

I familiari di Desiree temono  che la stessa decisione potrebbe essere replicata per Mamadou Gara, oggi infatti, sarà discusso il ricorso del terzo arrestato dallo stesso collegio del Riesame. Sempre oggi nel carcere di Regina Coeli è èrevisto l’interrogatorio di convalida del fermo di Marco Mancini, il 36enne che gli inquirenti ritengono sia il pusher che ha fornito le sostanze stupefacenti a Desiree.