Maltempo. Camion ribaltati, burrasche nei pressi delle località di mare

Serena Biancherini

NewTuscia –  VITERBO – Due giornate da bollino arancione, ieri e soprattutto oggi, che non hanno smentito le previsioni, provocando anche diversi danni nel viterbese.

Vento e pioggia. Dai mezzi di trasporto ribaltati sulla Aurelia Bis, tra Tarquinia e Monteromano, che risultano al momento tre compreso un camion (e altri due camion a Civitavecchia), alla caduta di alberi e rami sempre a causa delle forti raffiche di vento: a Viterbo sulla Cassia vicino la zona santa Lucia una pianta ha bloccato la circolazione; un altro albero cadendo ha provocato la chiusura della Teverina, un ramo è caduto a Bolsena sulla strada regionale all’altezza del chilometro 118 e vicino al centro ippico, subito tolto dai volontari e vigili del fuoco.

E non è finita qui, il capoluogo è stato colpito in diverse zone. Presso la casa di cura Villa Rosa un palo della luce ha richiesto l’intervento del Cev per una eventuale rimozione. Al Pilastro la situazione non è migliore a causa della caduta di alcuni rami da un albero in una proprietà privata che hanno fatto crollare con il loro peso parte di un muretto, per cui chiusO anche il tratto di strada che da lì si collega con la Tangenziale Ovest. Rami caduti anche in via Garbini.

Nelle località di mare le onde alte e le forti raffiche flagellano gli stabilimenti. Le piogge hanno allagato le spiagge a Montalto Marina, il lungomare di Montalto è stato chiuso al traffico dato che le acque sono arrivati agli stabilimenti e il mare a Tarquinia torreggia sulla riva alzandosi in onde gigantesche.

Strada Provinciale Torretta e SP Onanese interrotte a causa della caduta di un albero, a circa un chilometro dalla ex Despar di Acquapendente.

Il maltempo continuerà nella giornata di oggi per poi migliorare domani.