Soriano nel Cimino, in archivio con successo la 51^ Sagra delle Castagne

NewTuscia – SORIANO NEL CIMINO – La cinquantunesima edizione della Sagra delle Castagne di Soriano nel Cimino è andata in archivio nel segno del successo di pubblico e della soddisfazione degli organizzatori, confermandosi – al di là del nome che a una prima lettura potrebbe suonare riduttivo – come una grande manifestazione storico-rievocativa in grado di attirare migliaia di visitatori da tutta Italia e oltre. Non a caso, infatti, l’Ente Sagra delle Castagne ha scelto come hashtag ufficiale della festa #Nonchiamatelasolosagra, a rimarcare il carattere tutt’altro che paesano dell’evento.

Nei tre fine settimana di ottobre interessati dalla Sagra delle Castagne, coincisi con splendide condizioni meteorologiche, le quattro contrade sorianesi – Papacqua, Rocca, San Giorgio, Trinità – sono state coinvolte nelle varie manifestazioni in programma, sfidandosi tra loro in quel clima di rivalità ma anche di senso di appartenenza così radicato in tradizioni di questo tipo: il Palio delle Contrade, i giochi popolari, il Convivium Secretum, gli spettacoli in piazza, la rievocazione “Soriano tra storia e leggenda” e il corteo storico “Soriano e i suoi rioni” che ha sfilato per le vie della cittadina con i suoi oltre 700 figuranti in costume. Un evento, quest’ultimo, a cui hanno assistito anche personaggi celebri come Kim Rossi Stuart, Ilaria Spada, Tiberio Timperi e che ha visto l’esibizione della Fanfara della Polizia di Stato.

Tra gli altri appuntamenti che hanno contraddistinto la Sagra delle Castagne, il premio nazionale “Vojola d’oro”, assegnato quest’anno a Costanza Calabrese (giornalista TG5), Iovina Santini e Francesco Bracci, “Il Castello dei Sapori”, un weekend al Castello Orsini interamente dedicato ai prodotti enogastronomici della Tuscia, la Giornata nazionale del camminare che ha visto l’arrivo di associazioni escursioniste da varie regioni e molto altro ancora.

Si ringrazia il Comune di Soriano nel Cimino – dichiara Antonio Tempesta, presidente dell’Ente Sagra delle Castagne – e tutte le istituzioni e realtà locali che hanno collaborato all’ottima riuscita della nostra festa. Ringrazio in particolare il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno, il questore Massimo Macera e il vescovo Romano Rossi che sono stati graditi ospiti delle nostre manifestazioni. L’impegno dell’Ente Sagra e delle quattro contrade sorianesi dura tutto l’anno per garantire una Sagra delle Castagne sempre più interessante, avvincente e conosciuta, che ormai è diventata un punto di riferimento per Soriano e per tutta la Tuscia. Ora, al lavoro per l’edizione numero 52”.

Per ulteriori informazioni: www.sagradellecastagne.com.

SORIANO NEL CIMINO