NewTuscia – VITORCHIANO – Bilancio positivo a Vitorchiano per i primi sei mesi dei due nuovi mercati di quartiere – nelle frazioni di Paparano e Pallone – e della riorganizzazione del mercato principale in Piazza Umberto I. Nelle intenzioni del Comune ci sono un miglioramento e un ulteriore potenziamento dell’offerta commerciale, per la quale è previsto un altro specifico bando. L’iniziativa, intanto, ha permesso di fornire ai cittadini un’importante risposta, in particolare a Paparano.

Un progetto di ampio respiro – dichiara l’assessore allo sviluppo economico Annalisa Creta– rivolto a una riqualificazione dell’intero comparto del commercio ambulante, potenziando l’offerta e il servizio reso al pubblico e al territorio. Abbiamo deciso di dare una risposta al bisogno di maggiori servizi avvertito dei residenti di Paparano e Pallone con due piccoli mercati a prevalenza alimentari“.

Il piano attuato ha permesso di mettere a gara un numero maggiore di banchi e piazzole rispetto al passato, con l’obiettivo di ampliare e diversificare l’offerta, incentivando anche la presenza di nuove categorie come i prodotti ittici. In particolare per quanto riguarda i nuovi mercati di Paparano e Pallone, essi si svolgono nei giorni di lunedì e sabato; dopo un periodo iniziale l’utenza è arrivata e l’utilità del servizio si è manifestata.

Questa amministrazione – aggiunge il sindaco Ruggero Grassotti – cerca con tutte le forze di creare strumenti nuovi e fornire servizi anche dove, fino ad oggi, non erano presenti; ci riferiamo in particolare a Paparano dove, per la prima volta, vi è un tentativo concreto e realistico di portare servizi e attività commerciali. Un progetto che evidenzia la volontà di dare strumenti forti, che sappiano offrire possibilità lavorative, commerciali e soprattutto più servizi a un territorio intero che deve crescere a 360 gradi”.

L’impegno nel prossimo futuro – conclude l’assessore Creta – è mettere a bando le piazzole non assegnate, incrementando e diversificando tutti i mercati e rendere gli stessi ancora più attrattivi e vicini alle necessità dei cittadini”.