Lite al centro profughi di Acquapendente tra due somali: solo i Carabinieri evitano il peggio. Trovata anche droga

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Durante la notte è stato fondamentale il pronto intervento della pattuglia della stazione dei carabinieri di Acquapendente per evitare che la situazione presso il centro di accoglienza degenerasse.

I carabinieri, infatti, sono stati chiamati dai responsabili del centro perché due cittadini somali, di 20 e di 22 anni richiedenti asilo, hanno dato luogo ad una cruenta colluttazione, dove entrambi hanno riportato lesioni, e solo l’ intervento della pattuglia in servizio di prontezza operativa ha evitato il peggio.

Immediatamente i due sono stati generalizzati e sottoposti a perquisizione, durante la quale sono stati anche trovati in possesso di 1,1 grammi di marijuana: alla fine delle operazioni di polizia sono stati denunciati per concorso in lesioni personali dolose e uso di sostanze stupefacenti.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21