Viterbo, ieri la Fagiolata all’ombra di Gloria

NewTuscia – VITERBO – Il costruttore Vincenzo Fiorillo può andare fiero del lavoro fatto con Gloria, la magnifica Macchina ha corrisposto alla perfezione alle più rosee aspettative che i costruttori avevano riposto nel loro duro e preciso lavoro. Una squadra che è una famiglia, a maggior ragione perché composta da Vincenzo, i due figli Mirko e Alessio, e il nipote Stefano, ieri sera ha fatto da ospite a una delle ultime feste, almeno per quest’anno, in  presenza del campanile che cammina prima del suo smontaggio.

Alla fagiolata, appuntamento tradizionale sotto l‘ombra di Gloria, hanno partecipato in moltissimi, tanto che alla fine sono stati consumati un quintale e mezzo di fagioli, serviti dal presidente del Sodalizio dei Facchini, Mecarini. Addirittura il sindaco Arena, arrivato solo alle 20.30 non ne ha trovati più. Ma il menù fortunatamente era ricco di altre portate, come il vino del Red Rose Caffè, il pane dal forno del Bottalone e i biscotti del Caffè Cavour.

Tra i presenti Chiara Frontini, il Capofacchino Sergio Rossi, l’ideatore Raffaele Ascenzi, il vicesindaco Enrico Maria Contardo, i consiglieri Ombretta Perlorca e Stefano Caporossi e e l’assessora Claudia Nunzi.