Santa Rosa vista con gli occhi degli ospiti del Comune di Viterbo

Kateryna Palazzetti

NewTuscia – VITERBO – Grande partecipazione da parte della comunità locale al trasporto della macchina di Santa Rosa. Presso il comune di Viterbo, fin dai primi accenni del calare del sole, hanno atteso con grande trepidazione il passaggio della macchina tutti gli invitati.

Insieme al sindaco di Viterbo Giovanni Arena, padrone di casa, e tutta la sua maggioranza, sono venuti Antonio Tajani, Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Emanuele Fiano e fabio Rampelli. Insieme a loro i deputati viterbesi Mauro Rotelli, Francesco Battistoni, Umberto Fusco.

Il vicepresidente del Consiglio e Ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato sicuramente la star e ha mantenuto la parola data durante l’ultima visita a Viterbo di tornare. Non da Premier, come aveva promesso, ma da ministro dell’Interno: possiamo dire che la promessa l’ha comunque mantenuta. Arrivato in città verso le 19.30 e salutata la Macchina di Santa Rosa, ancora ferma presso le mura di Porta Romana, Salvini si è diretto immediatamente al Comune, dove tra un selfie e l’altro si è intrattenuto fino all’arrivo della Macchina della Santa in Piazza del Plebiscito, incamminandosi infine per una parte del percorso.

Altro viso noto alla comunità viterbese e che ormai da anni partecipa a questa solenne celebrazione è il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, che ha confermato la sua vicinanza a Viterbo tornando per la sua manifestazione più importante.

Giovanni Bruno ha chiarito che la Macchina di Santa Rosa “è un evento che coinvolge tutta la città e bisogna viverlo nell’interiorità di tutti i fedeli”.

La giornata della Macchina di Santa Rosa per alcuni era cominciata già la notte scorsa e di prima mattina, quando molti ragazzi avevano passato la notte sui lati del percorso pur di stare nei posti migliori.

Anche i comandanti della Scuola Sottoufficiali dell’esercito che sono “una delle realtà più amate della città di Viterbo”, hanno espresso tutta la loro ammirazione per questo evento che è stato riconosciuto come patrimonio immateriale dell’Unesco nel 2013.

Un altro ospite atteso era il vincitore del Grande Fratello, il viterbese Alberto Mezzetti, per tutti Tarzan. Ha partecipato e tanti lo hanno avvicinato per scambiarci qualche parola.

 

Tra gli invitati ricordiamo il Sindaco di Monteromano Maurizio Testa, ospite entusiasta a Palazzo dei Priori, che ha detto che “Santa Rosa, oltre ad essere il patrimonio di tutta la città di Viterbo, lo è anche di tutta la Provincia: avvicina un intero territorio così come gli animi dei fedeli”.

Verso la fine della serata, quando ormai la Macchina stava per arrivare a destinazione, si è presentato in comune anche il Sindaco di Sutri Vittorio Sgarbi, che ha partecipato all’evento organizzato dal Comune di Viterbo sul fotofinish.

Tutti hanno poi ammirato i fuochi d’artificio finali.