NewTuscia – VITERBO – Sono veramente dispiaciuto da quanto accaduto durante lo Street Work out di venerdì scorso: una marea di persone, una macchia di colore stupenda, cittadini uniti in nome dello sport e dell’allegria…e cosa importantissima “tutti den sentimento”.
Una fantastica festa “rovinata” dalla leggerezza e dalla superficialità di chi, in nome di un’ottima causa, ha pensato bene di mettersi a saltare e ballare sui bordi delle nostre fontane storiche, profanando una delle maggiori ricchezze di tutti noi viterbesi.

La cosa che più mi rattrista è che all’evento abbia partecipato una consigliera comunale che, più volte nel corso del tempo, ha dichiarato di amare questa città in modo smisurato, ma che, nei fatti, ha lasciato che le nostre fontane venissero usate come cubi su cui esibirsi senza, per quanto ci è dato di sapere e con la speranza di essere smentiti, muovere un dito e denunciare l’accaduto.

Spero che chi ha commesso tali irresponsabili gesti venga individuato e sanzionato come è avvenuto GIUSTAMENTE in tempi recenti al Presidente della IV Commissione.
Rivolgo un appello alle istituzioni affinché sia fatta chiarezza sull’accaduto.

Mi rivolgo inoltre alla stampa tutta ed in particolare modo al dottor Carlo Galeotti che ha dimostrato con i fatti, anche recenti, di avere un amore smisurato per i nostri monumenti storici affinché si accenda un faro per sensibilizzare l’opinione pubblica e che, inoltre, simili scellerati gesti non restino che un brutto ricordo per la nostra splendida città.

Massimo Erbetti
Consigliere comunale M5S